La città di Grottaglie è offesa dalle dichiarazioni dell’ex- Assessore della Provincia di Taranto Giampiero Mancarelli sulla mancata costruzione del nuovo liceo Moscati. Una vicenda come scrivono i giornali decennale che oscilla tra il drammatico e il grottesco.

“Come se non bastasse il disagio arrecato alla nostra popolazione scolastica per la mancata realizzazione di un plesso scolastico degno di tale nome sul nostro territorio, l’ex- assessore Mancarelli si prende anche il lusso di sbeffeggiare i nostri studenti rilasciando dichiarazioni inopportune oltre che non veritiere rispetto all’operato di un governo provinciale, competente per legge sull’edilizia scolastica, e di cui lo stesso né è stato uno dei massimi rappresentanti”.

Volano gli stracci in casa PD, Ciro Alabrese attacca duramente l’ex assessore provinciale sulle dichiarazioni rese inerenti la mancata costruzione del liceo a Grottaglie.

“Ci sorprende come a pochi giorni dall’incontro avvenuto presso il liceo, alla presenza del nuovo Presidente della Provincia, in cui si è analizzata la possibilità concreta di recuperare l’ex sede del tribunale a nuova sede del Liceo Moscati, recupero che rappresenterebbe solo una soluzione parziale al problema, qualcuno si è permesso di tirare nuovamente in ballo la vicenda della mancata costruzione del nuovo liceo Moscati ed a farlo è stato proprio uno di coloro che governando per cinque anni hanno perso l’occasione di dimostrare con i fatti l’attaccamento al proprio territorio di appartenenza oltre che territorio portatore di voti.” Si legge nella nota stampa emessa dal Sindaco.

Dico semplicemente all’ex- Ass. Mancarelli che il giochetto del rimbalzo delle responsabilità tra Enti non vale più, e che dichiarare oggi di aver fatto il proprio dovere stanziando i soldi, che solo oggi sappiamo essere inesistenti, scaricando al comune di Grottaglie delle responsabilità di natura tecnica poco chiare, è alquanto inopportuno, anacronistico e politicamente scorretto”. Aggiunge Ciro Alabrese. “Certo, su questa ormai annosa vicenda non è proprio il caso di continuare a fare proclami, che a conti fatti rischiano di essere inutili quanto dannosi, ma sarebbe più serio ed opportuno lavorare in silenzio e tutti assieme remando in un’unica direzione .

“Invece – conclude il Sindaco di Grottaglie – quello che sembra evidente è che ognuno ha il solo interesse di scaricare ad altri le proprie responsabilità o fare inutile propaganda per il solo gusto di apparire: lasciamo stare quindi, per un momento, questi atteggiamenti deleteri ed uniamo le forze per raggiungere gli obiettivi per il bene, anzitutto, degli studenti e delle loro famiglie.”