Con un nuovo provvedimento, valido da domani 13 novembre e fino al prossimo 3 dicembre, il sindaco Rinaldo Melucci ha varato una serie di misure per contrastare la crescita del contagio da Covid-19.

L’ordinanza n. 75, firmata oggi dal primo cittadino, prevede alcune restrizioni che integrano quanto disposto dal Dpcm del 3 novembre scorso, intervenendo soprattutto sugli orari di apertura degli esercizi commerciali e sulla fruizione di alcune aree pubbliche.

Restrizioni Esercizi commerciali a Taranto

Dalle 18 alle 5, quindi, è prevista la chiusura di tutti gli esercizi commerciali e dei distributori automatici H24, esclusi i negozi di generi alimentari, le tabaccherie, i distributori di carburante, le farmacie e le parafarmacie. Nello stesso orario sono sospese tutte le attività professionali che prevedono la presenza di clientela, a esclusione di quelle sanitarie e parasanitarie.

Restrizioni su Strade e Piazze

Dal venerdì alla domenica, inoltre, sempre dalle 18 alle 5, saranno chiusi alcuni tratti di via D’Aquino e via Di Palma e le piazze Maria Immacolata, della Vittoria, Giovanni XXIII, Garibaldi, Bettolo, Medaglie d’Oro, Sicilia, Masaccio e Lo Jucco. Permane il divieto per tutto il giorno di consumare alimenti e bevande su suolo pubblico.

Restrizioni su Parchi

Anche tutti i parchi comunali saranno chiusi (restano aperte solo le attività commerciali al loro interno), tranne che per i cittadini più fragili come indicati dall’ASL.

Misure per i Mercati e Cimiteri

Per i mercati rionali e settimanali, e per i cimiteri, viene avviata una settimana di monitoraggio rispetto alla corretta applicazione delle misure previste dal Dpcm: se si verificheranno delle violazioni, saranno presi provvedimenti più restrittivi.

«Queste misure ci aiuteranno a far calare i numeri del contagio – ha spiegato il primo cittadino –, ma abbiamo già predisposto una delibera di giunta che contiene azioni di supporto ai cittadini che patiranno disagi a causa del virus».