Questa mattina mercoledì 16 maggio, alle ore 11.00, nella sala riunioni della Presidenza della Regione Puglia (Lungomare N. Sauro 31-33, II piano) si terrà una conferenza stampa sulla designazione dell’Aeroporto di Taranto – Grottaglie quale primo spazioporto italiano destinato ad accogliere voli suborbitali.

Interverranno: Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia; Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia; Vito Riggio, Presidente Enac – Ente Nazionale Aviazione Civile; Alessio Quaranta, Direttore Generale Enac; Alessandro Cardi, Vice Direttore Generale Enac.

Come annunciato nei giorni scorsi nascerà a Taranto-Grottaglie il primo spazioporto italiano destinato ai voli suborbitali per il turismo spaziale. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti incaricato l’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) di attuare tutte le azioni necessarie per realizzare e attivare la struttura entro il 2020.

Per la selezione dello spazioporto sono stati valutati requisiti come spazio aereo, territorio, meteorologia, ambiente, infrastrutture e l’aeroporto di Taranto Grottaglie, rileba il ministero, è stato identificato quale primo spazioporto civile italiano per le positive caratteristiche di inserimento nel territorio e sostenibilità ambientale, nonché per i limitati interventi infrastrutturali necessari.