“L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la SERVECO srl, in riferimento al tema della raccolta differenziata, ha posto in essere tutta una serie di servizi che, per quanto riguarda i primi sei mesi el 2014, ha consentito di incrementare la percentuale di raccolta rispetto al 2013 passando dal 13, 86% al 17,13%.” E’ quanto comunica l’Assessorato all’Ambiente e all’ecologia della città di Grottaglie. La nota stampa viene diramata come risposta alle accuse rivolte sullo scarso apporto della differenziata a Grottaglie da parte del consigliere di Forza Italia Ciro Gianfreda.

“Attualmente il servizio di raccolta differenziata a Grottaglie viene effettuato principalmente attraverso le seguenti modalità:

  • Servizio di raccolta stradale della carta, plastica, metalli e vetro tramite contenitori metallici a campana;
  • Servizio di raccolta di prossimità degli imballaggi in vetro, in plastica e  in cartone da utenze non domestiche;
  • Servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti da utenze domestiche su prenotazione telefonica;
  • Servizio di gestione del Centro Comunale di Raccolta;
  • Servizio di ritiro della carta e plastica dagli edifici scolastici e dalla sede comunale.

Inoltre, la campagna di sensibilizzazione tramite il progetto denominato “ECOLIADI” che ha interessato tutte le scuole primarie ha dato un grosso impulso alla incentivazione della raccolta differenziata.”  Si legge nel comunicato.

stefani-maurizio“A dare un ulteriore e decisivo impulso, – afferma l’Assessore all’ecologia e ambiente, Maurizio Stefani, all’incremento della raccolta differenziata e avvicinarci a quelli che sono gli obiettivi nazionali, è il progetto di potenziamento approntato dall’Amministrazione Comunale e dalla SERVECO srl, un progetto frutto di un lavoro paziente, altro che ferie, come imprudentemente ha affermato il consigliere Gianfreda”.

Non si fa attendere la risposta ufficiale da parte dell’amministrazione sul tema principale che sta tenendo banco negli ultimi giorni nella politica grottagliese.

Il progetto proposto da Stefani prevede tre punti essenziali:

  1. La raccolta differenziata della frazione organica umida e del verde degli RSU;
  2. Il potenziamento delle postazioni della raccolta differenziata stradale,
  3. L’attivazione del servizio di raccolta porta a porta spinto da effettuare nel centro storico.

sindaco alabrese 3“Contiamo di attuare concretamente il progetto – afferma il Sindaco, Ciro Alabrese – a partire dal 1 ottobre 2014 e, ove possibile, anche prima: un progetto già  programmato sul quale le demagogiche dichiarazioni di esponenti dell’opposizione sono arrivate buone ultime.”  Rispondendo alle dichiarazione del capogruppo di Forza Italia Ciro Gianfreda.

“Inoltre, continua il Sindaco, grazie alla proroga disposta dalla Regione Puglia al 30 novembre per l’incremento di 6 punti percentuali della raccolta differenziata, sarà possibile evitare l’applicazione della cosiddetta “ecotassa”.