Firmata ed inviata in questo momento la richiesta di sollecito indirizzata al Presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti, tesa a richiedere l’attivazione di tutti i procedimenti necessari alla chiusura della discarica sita in località “Torre Caprarica” a Grottaglie e contestualmente all’avvio delle attività di post-gestione.” Lo comunica il Sindaco di Grottaglie, Ciro D’Alò, con un messaggio sulla sua pagina social.

A seguito della sentenza del Consiglio di Stato – ricorda il primo cittadino grottagliese, nella quale è stata stabilita la nullità della determina dirigenziale n. 45 del 5 aprile 2018 a firma del dirigente della Provincia di Taranto, con la quale fu espresso parere favorevole alla compatibilità ambientale del progetto presentato dalla società Linea Ambiente e il conseguente sversamento di rifiuti nel periodo compreso tra marzo 2018 e gennaio 2019, preso atto che tale sversamento di rifiuti è risultato del tutto illegittimo, come già avevamo comunicato allo stesso Ente con nota del del 29.01.2019 e che l’attività operativa della discarica è da intendersi terminata alla data di scadenza dell’Autorizzazione Integrata Ambientale 426/2008, ho richiesto formalmente all’Ente provinciale di provvedere con estrema urgenza a porre in essere tutte le attività affinché la società Linea Ambiente Srl provveda alla cessazione dell’attività di discarica e avvii con urgenza la fase di post-gestione del I, II, e III lotto.

Inoltre – evidenzia il sindaco di Grottaglie, ho chiesto che siano effettuati gli opportuni controlli ambientali e le attività necessarie a rimuovere i rifiuti illegittimamente sversati.

Resta fermo l’intento che l’amministrazione comunale agirà per il risarcimento di tutti i danni subiti a seguito degli illegittimi sversamenti, e di tutti quelli che saranno cagionati dall’ulteriore ritardo.”