Una croce di colore rosso tracciata su alcuni ulivi infettati dalla 'Xylella fastidiosa', il batterio che sta decimando gli ulivi del Salento, Brindisi, 24 marzo 2015. ANSA/ MAX FRIGIONE

«Il decreto sulle emergenze agricole è stato approvato dalla Camera. Si tratta di un provvedimento di grande importanza soprattutto per la Puglia perché interviene a sostegno di settori primari in crisi che sono cruciali per l’economia del nostro territorio, in particolare l’olivicolo/oleario martoriato dalla Xylella.» Lo ricorda il deputato pentastellato Gianpaolo cassese.

«Il provvedimento – evidenzia il parlamentare ionico – prende di petto la lotta contro il batterio che sta distruggendo le nostre produzioni olivicole prevedendo semplificazioni burocratiche, obblighi per l’eradicazione delle piante infette e sanzioni per chi non li rispetta. Provo grande soddisfazione per il risultato raggiunto ieri in Aula, dove è stato accolto anche un mio ordine del giorno che impegna il Governo a fornire dati certi sulle piante eradicate e su quelle morte a causa della Xylella per avere finalmente una mappa puntuale ed aggiornata riguardo il patrimonio compromesso. Si tratta di un tassello ulteriore che ritengo necessario a raggiungere lo scopo che ci poniamo.

La mia proposta nasce dalla consapevolezza che questo nostro intervento legislativo sarà tanto più efficace quanto più verrà accompagnato dal potenziamento della ricerca scientifica in materia e da costanti azioni per acquisire dati certi riguardanti le eradicazioni e gli ulivi attaccati da Xylella e ormai morti.

Auspico quindi – conclude Cassese – che si riesca finalmente ad avere una mappa puntuale ed aggiornata riguardo il patrimonio compromesso che accompagni l’attuazione di tutte le misure previste».