Dopo diversi giorni di camera di consiglio la Corte d’assise d’appello di Taranto ha emesso la sua sentenza.

Confermati 8 anni a Michele Misseri per soppressione di cadavereri e Cosima Serrano restano in carcere.