Sarà visitabile sino a giovedì 8 gennaio la mostra ‘Historiae Pictae’ degli artisti Francesco ed Antonio Spagnulo, a Grottaglie, in via Battista 24, nello spazio espositivo ex Associazione Camini.

La mostra è stata inaugurata lo scorso 4 dicembre alla presenza di amici, conoscenti, amanti dell’arte e semplici curiosi. La presentazione dell’esposizione è stata curata dall’attore e regista Alfredo Traversa che celato il viso con una maschera in ceramica del maestro figulino Anti, ha proposto nelle vesti di Marcus, un interessantissimo monologo riguardante la storia della ceramica grottagliese.

Una manciata di minuti in un antico luogo del centro storico grottagliese – come ha affermato uno dei visitatori – durante i quali il pubblico ha assistito ad una straordinaria densità culturale, storica ed artistica, eravamo vicini a S.Francesco de Geronimo, il canonico Ciro Annicchiarico, alias papa ggiuru, Marcus con Alfredo Traversa che pasteggia con un piatto con “galletto” insieme ai visitatori della mostra, Antonio e Francesco Spagnulo artisti design-decoratori della nostra pregiatissima ceramica, e non per ultimo, il grande fotografo grottagliese Ciro Quaranta”.

Le opere esposte tutti manufatti in ceramica, pezzi unici realizzati interamente a mano, con forme e modelli di propria completa realizzazione, raffiguranti temi mitologici o sacri della tradizione pittorica istoriata tardo rinascimentale, sono il risultato di un sodalizio artistico che dura da oltre vent’anni tra i due artisti Francesco ed Antonio Spagnulo.

Le opere d’arte nascono da una particolare linea di ricerca che entrambi conducono da diversi anni sulla maiolica istoriata italiana di antica tradizione. Si tratta cioè di opere contemporanee che reinterpretano la tipologia storica, con particolare riferimento alla tradizione di area campana e pugliese del ‘600 e ‘700, coniugando le antiche tecniche e i soggetti storicamente definiti, alle moderne tecnologie del fare arte con i materiali ceramici.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 16,00 alle 21,00; sabato, domenica e festivi anche la mattina dalle 9,00 alle 13,00.