Da anni la Legge di Bilancio interviene per ammorbidire spese ingenti quali le ristrutturazioni e l’acquisto di mobili e di elettrodomestici: il 2018 non ha fatto eccezione, considerando che anche quest’anno è stata registrata la consueta proroga di 12 mesi.

Questo permetterà agli italiani di usufruire delle detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici: le suddette detrazioni, come accaduto per la precedente versione della Legge di Bilancio, saranno pari al 50% di quanto speso. Si tratta, dunque, di una manovra finanziaria volta al sostegno dei tanti italiani impegnati in queste operazioni.

Ristrutturazioni edilizie e bonus mobili: di cosa si tratta?

La Legge di Bilancio è piuttosto chiara in merito ai bonus, alle detrazioni fiscali e ai tetti massimi di spesa, entro i quali è possibile richiedere questi strumenti. Nello specifico, la detrazione sarà pari al 50% della spesa e riguarderà sia gli interventi edilizi sia l’acquisto di elettrodomestici e mobili (bonus mobili 2018). Saranno naturalmente diversi i limiti massimi di spesa entro i quali poter agire: per le ristrutturazioni edilizie la somma massima spendibile per usufruirne sarà pari a 96.000 euro, mentre per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici la spesa complessiva non potrà superare i 10.000 euro. Non tutti i mobili e gli elettrodomestici rientrano però nella lista delle spese detraibili: per quanto concerne i secondi, rientreranno nell’elenco solo i grandi dispositivi con etichetta energetica pari o superiore ad A+ (per i forni il limite minimo è A). I mobili soggetti a detrazione, invece, dovranno essere “necessari”, escludendo dunque tendaggi, pavimentazioni e porte.

Come risparmiare sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici?

Aldilà del bonus mobili 2018, è possibile risparmiare ulteriormente sull’acquisto di questi componenti. Ciò avviene per merito di negozi come Duzzle.it che espongono i propri mobili online in un vasto assortimento, lo stesso principio vale per gli e-commerce specializzati in elettronica come Euronics.it, dunque per gli elettrodomestici. Su siti come questi è possibile trovare prezzi migliori, senza rinunciare al bonus: basta infatti pagare tramite bonifico o carta di credito, per poi allegare alla dichiarazione dei redditi gli scontrini o le fatture, in quanto unica prova tracciabile. Inoltre, questi siti sono molto comodi anche per la presenza delle schede tecniche del prodotto e per la possibilità di confrontare diversi modelli e prezzi.