Conferenza stampa di presentazione di due iniziative questa mattina a Grottaglie. Tra questi la presentazione della edizione 2019 di BUONGIORNO CERAMICA.

Ben dieci giornalisti della stampa nazionale (Viaggi di Repubblica, Dove del Corriere della Sera, Il Messaggero, La Stampa, Vanity Fair, Donna Moderna, Elle, TouringClub e 2 Instagrammers molto seguiti sul web”) saranno ospiti a Grottaglie a partire da venerdi 17 maggio, in occasione dell’evento nazionale organizzato dall’AICC (Associazione Italiana Città della Ceramica) .

Tre i giorni messi in campo dal Comune di Grottaglie sostenuto dalla Regione Puglia, grazie ad un finanziamento ottenuto con l’Avviso 6.8 e organizzati dalla giornalista Lucrezia Argentiero, per un viaggio che parte dalle gravine della Murgia e arriva allo Ionio.

Il Tour

Nel tour gli ospiti andranno alla scoperta del ricco territorio, con particolare attenzione a tutto quello che ruota intorno al mondo dell’argilla e della sua trasformazione. In programma la visitaal Museo della Ceramica e l’incontro con due ceramisti, uno della tradizione e uno dell’avanguardia. In bici si raggiungeranno le famose Cave di Fantiano e verrà percorso un pezzo della nuovissima Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese fino a raggiungere la Centrale Idroelettrica Battaglia.

Il Quartiere delle Ceramiche e il Marta

Nei 3 giorni i giornalisti e gli instagrammers avranno anche l’opportunità di vivere in prima persona  l’esperienza della manipolazione dell’argilla e decorazione, all’interno di una delle botteghe storiche. Il terzo giorno, oltre alla visita al MARTA è prevista l’escursione nel Mar Jonio con il catamarano da ricerca TARAS insieme alla Jonian Dolphin Conservation. Con i ricercatori della JDC saranno identificati e fotografati gli esemplari di delfini ed ascoltati e registrati i loro fischi e clicks.

Il commento del Sindaco di Grottaglie

“Quando si parla di valorizzazione del territorio con l´intento di avviare l´industria del turismo significa, puntare al turismo esperienziale e far vivere al viaggiatore le stesse esperienze di un abitante del posto. Ai giornalisti ospiti offriremo, infatti, la possibilità di vivere esperienze autentiche, che arricchiranno il loro bagaglio di conoscenze, grazie alle quali si creerà un legame intimo e profondo con il territorio, un mix di emozioni che saprà calamitare l’attenzione di nuovi viaggiatori.

La soddisfazione dell’Assessore Mario Bonfrate

 “L’eductour per giornalisti è una delle più efficienti forme di veicolazione del prodotto turistico è di fondamentale importanza il diretto contatto tra operatori economici (hotel, ristoranti) e media, allo scopo di ottenere, visto l’alto livello professionale, segnalazioni puntuali sulla stampa”.

Gli eventi di BUONGIORNO CERAMICA

Due giorni alla scoperta della ceramica artistica e artigianale, tra antiche tradizioni e nuove sensibilità. Aperture straordinarie di botteghe ceramiche, musei, visite guidate, laboratori, attività per bambini…Ma anche incontri culturali e food.

Nel cuore della città, nei pressi del Quartiere delle Ceramiche, il Museo della Ceramica di Grottaglie racconta la storia della ceramica attraverso cinque sezioni, tra le forme della tradizione e i linguaggi contemporanei.

Esposizione che racconta, attraverso le opere premiate, la storia del Concorso di Ceramica Mediterranea di Grottaglie. Il riordino della collezione contemporanea, arricchitasi nel corso del tempo, ha seguito un ordine cronologico con l’intento di ripercorrere, tappa per tappa, la storia del concorso che ha premiato la creatività e l’innovazione tecnica di artisti italiani ed internazionali.

Laboratori e degustazioni di prodotti tipici nelle botteghe del caratteristico Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie. Contrariamente a quanto avviene negli altri centri di antica tradizione ceramica in Italia, Grottaglie vanta l’unico “quartiere delle ceramiche” in ambiente rupestre ed il più vasto ancora in attività.

  • Installazione scarpette rosse in ceramica e spettacolo cabaret di Daniela Baldassarra nell’ambito del programma antiviolenza “Insieme verso il cambiamento”a cura di Alzaia Onlus

“Scarpette rosse in ceramica” è un’iniziativa lanciata dall’Associazione Italiana Città della Ceramica (AiCC), con il comune di Oristano come ideatore e capofila. Da alcuni anni la scarpa rossa identifica la campagna di lotta contro la violenza sulla donna e il femminicidio.