PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

A due settimane dai noti fatti emersi con l’inchiesta T-Rex, cosa aspetta il presidente Gugliotti, recentemente eletto alla presidenza della Provincia di Taranto, ad annullare in autotutela le autorizzazioni rilasciate dalla precedente amministrazione provinciale presieduta da Tamburrano per l’ampliamento in altezza della discarica di Grottaglie?” Lo chiede in una nota Etta Ragusa, coordinatrice del Comitato “Vigiliamo per la discarica”.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Ci si sarebbe aspettati infatti – prosegue la Ragusa – dal presidente Gugliotti la stessa sollecitudine da lui mostrata nell’inviare al Consiglio dei Ministri, addirittura prima dell’udienza presso il Consiglio di Stato prevista dopo pochi giorni, tutta la documentazione relativa al sopralzo.

Ma ora il Consiglio di Stato ha confermato l’esecutività della sentenza del Tar Lecce per la quale la discarica resta chiusa; sono stati annullati dal Tar sia la delibera della Provincia che il parere favorevole del Comitato Tecnico Provinciale; l’inchiesta T-Rex effettuata dalla Guardia di Finanza ha fatto emergere tutto un sistema di corruzione e ha eseguito diversi arresti “eccellenti”.

E questa lunga esitazione da parte dell’attuale presidente della Provincia Gugliotti, anche dopo le sollecitazioni del Sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò, è davvero inspiegabile.

Il comitato Vigiliamo per la discarica, attivo dal 2004 – conclude la Ragusa, non si stancherà mai di allertare i cittadini in difesa della salute e del territorio e di denunciare che le autorizzazioni non solo per l’ampliamento in altezza ma per lo stesso terzo lotto sono illegittime.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802