“Il Presidente Emiliano si e’ affrettato a rispondere al mio comunicato stampa, in cui segnalavo le ambiguità della Regione in merito alla vicenda della discarica di Grottaglie e la grave presa di posizione assunta in Conferenza dei Servizi concedendo il nulla osta di compatibilità paesaggistica all’innalzamento. Emiliano, invece di riconoscere di aver commesso un errore in quella sede, cosa che avremmo apprezzato, si arrampica sugli specchi e non fa una bella figura”, è quanto commenta il parlamentare grottagliese Gianpaolo Cassese intervenendo sulla querelle in atto con il presidente della Regione sulla ordinanza del Consiglio di Stato sul ricorso alla sentenza del TAR sulla Discarica.

“Chiunque infatti intuisce che è inammissibile l’iniziativa processuale di una pubblica amministrazione contraria alla posizione da essa assunta formalmente e sostanzialmente.” Così replica il deputato Gianpaolo Cassese.

“Se volesse davvero fare qualcosa, il Presidente Emiliano potrebbe revocare il nulla osta paesaggistico concesso dalla sua amministrazione, anch’esso, lo voglio ricordare, impugnato dal Comune” incalza il parlamentare.

“Insomma se Emiliano oggi sostiene la posizione del Comune ricorrente, che chiede l’annullamento del nulla osta della Regione, coerenza vuole che solleciti immediatamente la sua amministrazione a revocare quel nulla osta” argomenta il deputato.

Discarica Grottaglie, Ordinanza Consiglio di Stato, Emiliano risponde a Cassese: “la Regione Puglia da sempre accanto al Comune”