“E venuta fuori la tenacia e l’orgoglio di un’amministrazione e di un intero territorio che dice basta. Un territorio martoriato da ogni emergenza ambientale possibile. Non si può più abbassare la testa. Una notizia fantastica per noi e per i nostri figli. Il tribunale amministrativo regionale per la Puglia si pronuncia, accogliendo il ricorso con il quale si sancisce un’intera illegittimità alla vicenda. La discarica non può ampliarsi. Nessun sopralzo”, è quanto si legge in una nota stampa diffusa dai due Gruppi consiliari Sud in Movimento e RiGenerazione, a margine della sentenza del TAR.

“Una notizia che ci rende orgogliosi del solo fatto di appartenere a questa splendida terra, in cui finalmente la questione ambientale inizia ad andare di pari passo con la questione culturale. Il grido delle comunità è quello di un intero territorio che ha ormai aperto da tempo una vera e propria vertenza sul proprio futuro”, chiude la nota.