Alternanza Scuola Lavoro- Una nuova didattica per lo sviluppo del Paese” è il tema attorno al quale si dibatterà domani, giovedì 16 giugno, nella sede di Confindustria Taranto, con inizio alle ore 15.

Si tratta, come è noto, di uno dei temi che Confindustria promuove e porta avanti da tempo e che ora è entrato nelle scuole come una vera e propria disciplina didattica: una metodologia che permette agli studenti che frequentano gli istituti di istruzione superiore di svolgere una parte del proprio percorso formativo in un’impresa o un ente; uno strumento prezioso che consente di combinare lo studio teorico con forme di apprendimento pratico svolte in un contesto professionale, proprio grazie alla collaborazione fra scuola e impresa.

Il programma di domani prevede, in apertura dei lavori, i saluti di Vincenzo Cesareo, Presidente di Confindustria Taranto, e di Luigi De Filippis, Presidente del Comitato Piccola Industria.

Seguiranno gli interventi di Bruno Scuotto, vicepresidente per education e formazione della Piccola Industria, e Carmela Mazza, Area Innovazione e Education di Confindustria. Sarà poi la volta delle testimonianze dirette delle scuole e delle aziende che hanno già applicato l’alternanza: interverranno a questo proposito Salvatore Marzo, Dirigente del Liceo Aristosseno di Taranto, Alessandro Pagano, Dirigente dell’Istituto Del Prete di Sava, Lella Miccolis (Progeva Srl di Laterza) e Piero Quaranta (Depo SpA di Taranto). Seguirà il dibattito.