Sono iniziati i Lavori di sistemazione di Piazza Giacomo Leopardi. A dare la notizia è Francesco Donatelli, Presidente del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, già Assessore ai Lavori Pubblici con l’amministrazione guidata da Ciro Alabrese.

Mentre, da circa due mesi aspettiamo che il Sindaco risponda alla mia interpellanza per conoscere i motivi che hanno bloccato l’avvio dei lavori di sistemazione di Piazza Ciro Cafforio nonostante siano stati appaltati il 26 maggio scorso – rimarca Donatelli, si moltiplicano i cantieri avviati con la precedente amministrazione.
Questo il parziale elenco dei lavori: la sistemazione di Piazza Unicef, la sistemazione di numerosi marciapiedi in diverse strade (Via Madonna di Pompei, Campitelli, Pelo, Pasolini), la messa in sicurezza e sistemazione di strade e marciapiedi (Via dei Cipressi, XXV Luglio, Parri, Viale dello Sport), il ripristino della Palestra della Scuola Media Don Luigi Sturzo, oltre al completamento di lavori come la Piscina e la Biblioteca Comunale.

Con l’avvio dei Lavori di sistemazione di Piazza Giacomo Leopardi – aggiunge l’ex Assessore ai Lavori Pubblici della giunta Alabrese – il cui progetto, approvato dalla Giunta Comunale il 29 dicembre 2015, è stato redatto dal Dirigente dell’Area Tecnica, ingegnere Francesco Rotondo con la collaborazione dell’architetto Cosimo De Roma e aggiudicati all’impresa Edilbat di Trani, si pone fine alla situazione di degrado causato soprattutto dagli alberi ad alto fusto che hanno danneggiato il basolato in pietra e dalla rimozione dei corpi illuminanti che hanno favorito l’opera di vandalismo.

Il progetto, nella sua essenza principale, contempla la dotazione, la realizzazione di una piccola area dotata di attrezzature (giochi) per i bambini, con la realizzazione di un protezione dell’area dalle carreggiate stradali, inoltre la pavimentazione compromessa sarà smantella e ripristinata per far si di avere la continuità spaziale della piazza. Un altro elemento importante è il ripristino del verde con l’inserimento di alberi con apparato radicale non superficiale. Si provvederà alla modifica parziale della sistemazione della piazza realizzando una zona giochi e realizzando una serie di accessi per i soggetti diversamente abili e saranno collocati le paline con quattro corpi illuminanti in modo tale che gli avventori la possono utilizzare durante le ore serali, inoltre l’illuminazione fa sì che l’area si riqualifichi e soprattutto si abbia una rigenerazione sociale ed economica di piazza Leopardi, in quanto gli interventi mirano all’utilizzo delle piazza alle famiglie, ai giovani e agli anziani e far si che diventi un luogo di incontro fra le varie generazioni.

In sostanza – conclude Donatelli, con questo progetto si sono previste gli interventi necessari tesi a riqualificare la piazza e favorire le attività economiche dell’area e di conseguenza di far riappropriare uno spazio destinato alla collettività e al sociale.”