La Regione Puglia, nell’ambito del bando “Discrimination Free Puglia“, ha finanziato con 150 mila euro il progetto di “Formazione per l’inclusione” dell’Ambito Territoriale Sociale di Francavilla Fontana.
Il progetto, candidato assieme all’Ente di Formazione “Dante Alighieri” e alla Coop Sociale Aporti, Soggetto Gestore del Centro Antiviolenza, consentirà alle donne vittime di violenza di essere formate nel settore della ristorazione e collocate nel mondo del lavoro.
La formazione si svolgerà all’interno di un bene confiscato alle mafie del Comune di Villa Castelli.
“Sono molto soddisfatto per questo traguardo – dichiara Giuseppe Bellanova, consigliere comunale di Idea per Francavilla e vice presidente dell’Ambito Territoriale Sociale di Francavilla Fontana – grazie a questo progetto le donne vittime di violenza potranno avviare un percorso di reinserimento sociale e di autonomia lavorativa. I dati ci dicono che la debolezza economica conduce spesso le donne a sottostare a ricatti e violenze sia fisiche che psicologiche. Certamente con questo finanziamento avvieremo un percorso virtuoso che mira alla valorizzazione delle potenzialità inespresse delle vittime di violenze. È un primo passo che identifica non solo aree di intervento più ampie ma con ricadute culturali sul territorio che vanno dall’antimafia alle politiche attive per il lavoro.”.