Nella serata di ieri la Compagnia di Martina Franca ha effettuato l’arresto in flagranza dei reati di tentata estorsione e lesioni in concorso nei confronti di due giovani, entrambi con precedenti penali. I due sono stati ritenuti responsabili della aggressione avvenuta nella serata di ieri in pieno centro cittadino, ai danni di un uomo colpito con calci e pugni.

Mentre gli aggressori si erano dileguati al termine dell’azione delittuosa, la vittima del pestaggio veniva soccorso dalle lesioni patite, consistite anche in fratture a livello toracico. Giunti sul luogo dell’accaduto, i Carabinieri della Stazione di Grottaglie hanno dato avvio ad una serrata attività investigativa tesa a risalire agli autori ed ai motivi dell’aggressione. Le testimonianze raccolte, le ricerche ininterrotte, la collaborazione dell’aggredito hanno consentito in breve tempo ai militari di giungere all’identificazione dei presunti colpevoli, rintracciati all’interno del centro cittadino.

Si è così scoperto che i due giovani aggressori avevano commesso l’azione delittuosa nel vano tentativo di riscuotere un credito pari a 50,00 euro dalla persona offesa. Tale credito era maturato nell’agosto scorso a seguito di un acquisto di sostanza stupefacente che l’aggredito che la doveva consumare per uso personale non aveva mai pagato. Individuati, i due giovani sono stati tratti in arresto e condotti, al termine delle formalità di rito, presso la Casa Circondariale di Taranto secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria procedente.