«In occasione del Disegno di Legge sulla scuola ho presentato un ordine del giorno sulla statizzazione degli istituti musicali pareggiati, partendo dalla critica situazione in cui versa il Paisiello di Taranto.» Lo rende noto la parlamentare tarantina Donatella Duranti.

«Sul Paisiello – prosegue la Duranti – ho già depositato, nel 2014, una proposta di legge volta alla sua statizzazione, ma ho ritenuto opportuno ed urgente fare pressing sul Governo anche ieri, dato che con il disegno di legge sulla “buonascuola” si prevedono per il 2015 solo 2,9 milioni di euro per tutti gli istituti musicali pareggiati, mentre per il solo Paisiello ne servirebbero 3,5. L’Odg è stato accolto, e la Ministra Giannini si è impegnata formalmente affinché ci sia una positiva e rapida soluzione che salvaguardi quello che rappresenta una vera eccellenza del nostro territorio. Ovviamente manterrò massima attenzione affinché l’impegno venga rispettato. Contestualmente all’Odg ho anche presentato una interpellanza in merito alla vertenza “Taranto Isolaverde”, altra ferita aperta del nostro territorio che mette a serio rischio il futuro di oltre 200 persone.

Ritengo necessario l’intervento del Governo – prosegue l’On. Donatella Duranti, anche per chiarire la situazione finanziaria e contabile dell’Ente ed al fine di comprendere se essa sia realmente tale da rendere impossibile la presentazione di un piano di impresa per la società “Isolaverde”, così come dichiarato durante il Consiglio provinciale del 06/07/2015.
L’Esecutivo deve intervenire tempestivamente, e comunque necessariamente prima che decadano i 75 giorni dalla procedura di liquidazione al fine di scongiurare la stessa.

Queste due questioni – conclude l’On. Duranti, quella del Paisiello e quella di “Taranto Isolaverde”, sono strettamente connesse fra loro, perché la provincia jonica non può più permettersi di perdere anche solo un posto di lavoro