In un periodo di crisi economica dove molti settori sono in crisi, l’unica risposta positiva per la finanza arriva dall’e-Commerce, dai mercati di moneta virtuale dove è possibile comprare criptovalute, comprare ripple e operare in un mondo completamente digitale, mentre il turismo rimane una risorsa essenziale per l’economia italiana, ma fatica a riprendersi.

Nonostante il numero di turisti sia nettamente inferiore rispetto agli altri anni, molte città sono semi deserte e parecchi ristoratori e albergatori lamentano un calo drastico delle prenotazioni e dell’affluenza dei clienti, iniziano a prendere forma e a stilarsi le prime classifiche delle mete per le vacanze più visitate nell’estate 2020.

La Puglia al primo posto, Toscana e Sicilia sul podio

A vincere la medaglia di regione più visitata per le vacanze in questa estate è la Puglia, seguita sul podio dalla Toscana e dalla Sicilia. La voglia di mare è sempre tanta e in queste tre regioni può essere appagata completamente, tutte e tre offrono un mix di storia, cultura, tradizione eno-gastronomica che attrae sempre di più il turismo e che non si lascia abbattere neanche in un momento di crisi economica come questo, sicuramente fra i più negativi della storia dell’umanità. I dati rilevati da CNA Turismo sono molto confortanti e lasciano una previsione positiva per la ripresa economica del turismo in tutta la nazione. I turisti intervistati hanno dichiarato che queste tre, sono in assoluto le mete favorite per trascorrere le vacanze estive, i numeri hanno confermato la ricerca statistica.

Sardegna, Calabria e Campania

Ecco quarto, quinto e sesto posto rispetto ai dati rilevati da CNA Turismo, anche in questi casi prevale la scelta balneare, accompagnata ai percorsi tradizionali eno-gastronomici insieme alle preziosità archeologiche situate sul territorio. La tendenza è quella di muoversi per pochi giorni, in poche persone, con tutta la famiglia o in coppia. Chiudono la classificadell’indagine, Emilia Romagna, Marche e Liguria.

Le nuove tendenze turistiche dell’estate 2020

Ad inizio luglio l’ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo) aveva fatto una previsione secondo cui il 40% degli italiani che amava i viaggi verso mete straniere, avrebbe preferito le vacanze in Italia questa estate, per via delle misure anticovid e della situazione instabile in tutto il mondo. Paradossalmente le attesesonostateconfermate e sonosempre di piùgliitaliani che preferisconoluoghi a poche centinaia di chilometri da casa, in questo, lo Stivale ha tanto da offrire a livelloturistico. Una buonanotizia a cui segue una ripresaeconomica del settoreturistico lenta e semprepiùcomplicata.

Non stupisce che la Puglia sia la regione più visitata, già nelle scorse estati negli ultimi anni aveva riscosso un enorme successo, questo per via di una geologia favorevole sia ad un turismo balneare che naturista, ma anche culturale. Nella regione, infatti, è possibile spaziare da piccoli borghi di origini antiche a città moderne perfette per la movida e il divertimento, un mix coinvolgente in grado di mettere d’accordo sia le famiglie che i più giovani e le coppie che vogliono una meta romantica.

La vera nuova tendenza dell’estate 2020 per gli italiani è quella di riscoprire la patria, forse, troppo spesso dimenticata in favore delle vacanze all’estero; la Puglia, anche in una situazione economica di crisi finanziaria mondiale, almeno per quanto riguarda il turismo, si conferma fra le mete più belle e gradite dai turisti.

Dalle spiagge del Salento ai percorsi in bici ed escursionistici, complice il Tavoliere, la nostra regione rivendica la potenza incontrastata di regina del turismo estivo del 2020, allentando seppur di poco, la morsa della crisi economica che tenta di stritolare il settore del turismo.