Si costituisce il movimento dei “Moderati Civici”, coordinati da Maria Santoro.
Ad annunciarlo è la stessa professionista grottagliese, candidata alle ultime tornate regionale, risultata la più suffragata a Grottaglie.

Il manifesto politico dei Moderati Civici a Grottaglie

“L’obiettivo di questo gruppo è di creare l’attesa alternativa all’attuale confuso governo cittadino, aprendo il dibattito politico locale, con la priorità assoluta di gestire l’emergenza socioeconomica che drammaticamente stiamo subendo e che riguarda tutti, e qui, in particolare, le famiglie residenti e le imprese operanti.”

Si legge nel manifesto politico di costituzione del movimento.

Fragilità sociali e Sviluppo locale per un nuovo percorso

“La cura delle fragilità sociali, nonché lo sviluppo locale sono i punti fermi da cui vogliamo partire, per realizzare un innovativo percorso di solidarietà. Puntiamo ad un progresso culturale ed economico che non lasci indietro nessuno. Le famiglie e le piccole, medie e grandi imprese hanno la necessità immediata, e non più rimandabile, di essere tutelate e protette.”

Continua la nota.

Rafforzare la medicina del territorio

“Non di meno, devono essere rafforzati la medicina del territorio e i servizi sociali e deve essere dato un nuovo impulso alle gestioni dirette, anche con l’aiuto delle migliori collaborazioni provenienti dal cooperativismo, dall’associazionismo e dal volontariato, comunque sempre sotto la guida istituzionale e pubblica del Comune.”

L’appello: “Invitiamo al dialogo chiunque voglia dare il suo contributo ad un progetto politico alternativo all’attuale maggioranza”

Così, senza nessuna esitazione alcuna, vorrei mettere al servizio di questa comunità il risultato importante da me ottenuto alle recenti elezioni regionali, grazie al sostegno di tante motivate e qualificate persone. Perché credo che Grottaglie abbia un urgente bisogno di cambiare, per recuperare il fatale disorientamento in cui l’amministrazione uscente ha portato la nostra Città, in questi ultimi cinque anni. Invitiamo, pertanto, al dialogo, chiunque voglia dare il suo contributo ad un progetto politico alternativo all’attuale maggioranza“.

Dichiara Maria Santoro.