La sezione cittadina del Partito Democratico di Grottaglie ha diffuso una nota ai media sulla emergenza in atto e la cosiddetta “spesa sospesa”. Ecco il comunicato:

“In questi giorni così difficili per tutti noi, ma soprattutto per tutti quei cittadini che versano in condizioni di bisogno, sarebbe importante mettere da parte atteggiamenti divisivi e di critica non costruttiva e unirsi in uno sforzo comune per aiutare chi non ce la fa.

Da più parti si sono sollevate proposte per dare una mano a nostri concittadini meno fortunati. Tra le proposte quella che più condividiamo è quella di organizzare un sistema per la cosiddetta “spesa sospesa”. In cosa consiste? Consiste nella raccolta, presso i supermercati della nostra città, di alimenti e quant’altro possa essere utile ai bisogni di prima necessità, che i cittadini che si recano in quei punti vendita a fare la spesa possono donare a chi la spesa non se la può permettere di fare.

Questo sistema però, presuppone, un sistema organizzato di raccolta presso i vari punti vendita, dei prodotti così ricevuti in dono e di trasporto degli stessi ad un punto unico di stoccaggio comunale (punto già operante e gestito dal comune).

E’ evidente che un sistema così concepito, in un momento in cui la libertà di movimento per tutti è limitata, non si può che effettuare con il contributo fondamentale dell’amministrazione comunale.

Sappiamo che l’Amministrazione Comunale si sta già attivando in questo senso, e chiediamo di accelerare i tempi . Per quanto ci riguarda diamo la nostra più completa disponibilità, a collaborare per fare quello che è nelle nostre possibilità. Siamo sicuri che in tanti faranno lo stesso.