repertorio

Uno sfregio, l’ennesimo, che il patrimonio storico e culturale di Taranto si trova a dover subire.

Un incendio sviluppatosi nella notte è divampato all’interno dello storico Palazzo degli Uffici di Taranto, ubicato al centro della città, tra le piazze della Vittoria e Garibaldi.

Sul luogo dell’incendio sono intervenute diverse squadre di vigili del fuoco, che hanno operato per tutta la notte cenando di controllare prima e di estinguere poi le fiamme, opera resa più complessa a causa delle particolarità della struttura del palazzo, che non consentiva l’impiego di ingenti quantità di acquai per evitare il cedimento dei solai.

Il palazzo, da anni in attesa del completamento delle opere di ristrutturazione cominciate decenni fa, era attualmente chiuso ma ospitava ancora all’interno materiale didattico e suppellettili del liceo “Archita” che proprio in quei locali aveva per anni aveva avuto una sua sede.

Dalle prime analisi di quanto accaduto si tende ad accreditare l’origine dolosa dell’incendio, poiché – non essendo attivo nessun impianto elettrico non può essersi verificato alcun corto circuito, così come – stante la natura del materiale presente nei locali coinvolti nel rogo – non può essersi verificato alcun fenomeno di autocombustione.