«Nove Consiglieri Regionali il 17 aprile 2018 hanno fatto alzare una leggera brezza di aria fresca sulla politica stantia che ci governa, a loro va il merito per il successo di un piccolo passo verso la vera Democrazia quella noi auspicata, ragionata in nome del bene comune al di là del colore di appartenenza.» Lo dichiara Francesca Urselli, segretario di “Progetto Utòpia” di Grottaglie in merito all’ampliamento della discarica in contrada La Torre Caprarica recentemente autorizzato dalla Provincia di Taranto.

«La mozione da loro presentata contro l’ottimizzazione orografica della discarica ex Ecolevante – spiega la Urselli – è stata approvata all’unanimità durante il consiglio regionale. Ora ci chiediamo: quanto il Presidente Michele Emiliano sarà disposto a difendere e risolvere questo nodo che vede l’intero popolo Jonico spalleggiare, a giusta ragione l’iniziativa presa dai consiglieri Tarantini? Questa, forse, una buona opportunità per Emiliano per riaccreditarsi nei confronti di questa Terra Jonica per la quale sinora ha mostrato poco interesse anzi diremo, da tempo ormai considerata alla stregua di una serie “B”. Avremo quindi modo di vedere se la determina n°45 del 5 aprile 2018 sarà bloccata e se la Regione avrà la capacità di istituire realmente delle nuove linee guida per una sana gestione dei rifiuti. Chiediamo quindi al Presidente della Regione di farsi carico della delega affidata alla Provincia in materia di ambiente e tornare a infondere fiducia nei cittadini della Provincia Jonica che quotidianamente percepiscono uno stato di abbandono e isolamento dalle Istituzioni che li governano.

La Puglia – conclude la Urselli – è una regione dalle innumerevoli risorse e bellezze non si può considerala a scomparti, si merita quindi un valore aggiunto generato dall’unità e dalla sinergia tra tutte le sue Province solo così potrà assicurarsi una crescita sociale ed economica nella sua interezza