Qualche giorno in più per valutare i progetti può valere anni di occupazione stabile e crescita del territorio” commenta Giordano Fumarola, segretario provinciale della Filctem Cgil di Taranto, in merito alla vicenda della cessione del capannone ex Miroglio di Castellaneta.

Siamo consapevoli che il tempo a disposizione dei lavoratori è ormai agli sgoccioli e che gli ammortizzatori sociali sono giunti al termine, ma la fretta in questi casi può portare a risultati non positivi per il territorio. I progetti presentati per la reindustrializzazione devono essere attentamente valutati, e crediamo sia fondamentale tener conto in particolar modo delle prospettive” continua il segretario, che in merito al coinvolgimento delle Istituzioni afferma: “La garanzia di questa operazione è tutta nelle istituzioni che hanno seguito la vicenda dall’inizio.

Tutti i livelli: dal comune fino al Ministero. Chiunque avrà le chiavi del capannone deve tenere a mente che quella struttura è stata difesa strenuamente dai lavoratori e che a loro, innanzi tutto, si deve dare conto. Un giorno di verifica in più può valere dieci anni di lavoro per il territorio.”