I militari, durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati in aree rurali, hanno notato un’autovettura con tre persone sospette a bordo, intente ad immettersi sulla sp 80 provenendo da una attigua via poderale.

I Carabinieri hanno quindi deciso di procedere al controllo dell’auto, il cui autista, alla vista dei militari, abbandonava il mezzo e si dava a precipitosa fuga a piedi facendo perdere le proprie tracce nei campi, mentre gli altri due complici venivano immediatamente bloccati dagli operanti.

Sottoposti a perquisizione personale e veicolare, i due venivano trovati in possesso di diverse cassette contenenti complessivamente 360 kg di uva da tavola tipo “Vittoria” risultata asportata, poco prima, da un vigneto sito in agro di Grottaglie.

I due soggetti, arrestati in flagranza di furto, al termine delle formalità di rito, su disposizione a quanto disposto dal Sost. Procuratore di turno, sono stati collocati agli arresti domiciliari. L’autovettura, nella disponibilità dei prevenuti, è stata sottoposta al vincolo del sequestro, mentre l’uva è stata restituita all’avente diritto.

I successivi accertamenti, hanno consentito, altresì, di identificare l’autista del mezzo che, resosi irreperibile, è stato denunciato in s.l. per furto.