Gli agricoltori pugliesi sono stati traditi dal governo: nella manovra finanziaria non c’è traccia di interventi a sostegno delle aziende che hanno subito danni ingentissimi, talvolta dell’intera raccolta, per le gelate dello scorso febbraio.” E’ quanto afferma una nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis, del vice commissario, il sen Dario Damiani, del presidente del Gruppo consiliare alla Regione, Nino Marmo, e dei consiglieri Domenico Damascelli e Giandiego Gatta.

Ciò – incalzano gli esponenti forzisti – in barba agli emendamenti che abbiamo presentato alla Camera e al Senato ed anche in barba dell’ordine del giorno che abbiamo proposto al Dl Fiscale, approvato in Senato. Ma, soprattutto, nonostante le promesse del Ministro Centinaio. Si tratta di un fatto gravissimo: la maggior parte delle aziende agricole, a febbraio, non avevano ancora stipulato le polizze assicurative a copertura dei danni di questo tipo e la nostra azione politica si è concentrata tutta sulla possibilità di allargare la platea dei beneficiari delle provvidenze previste in questo casi di calamità naturali anche a loro. Il fondo, del resto, esiste già e non ci sarebbero stati ulteriori oneri di spesa. Forza Italia sulle gelate ha portato avanti -e lo sta facendo ancora- una vera e propria mobilitazione a tutti i livelli istituzionali: ieri, nel Consiglio regionale della Puglia, è stata approvata la nostra mozione per impegnare la Giunta regionale ad avviare misure straordinarie a sostegno degli olivicoltori che stanno attraversando, per le gelate, una delle peggiori annate olivicole di sempre. Una Giunta che, bisogna ricordarlo, non ha speso il milione stanziato nel 2018 e nel bilancio di previsione appena approvato non ha riservato nulla per le gelate. La questione non finisce qui perché su questo tavolo si svelano le carte e ancora una volta denunciamo una grave sperequazione ai danni del Sud: per le calamità che hanno colpito il Nord, infatti, non c’è stato bisogno di nessuna deroga ed il Veneto è stato immediatamente servito.

Noi – conclude la nota di Forza Italia – riteniamo che la politica debba essere equa e dare le medesime risposte a tutto il territorio nazionale, senza figli e figliastri in base al proprio colore politico. Adesso valuteremo nuove iniziative a sostegno del comparto agricolo pugliese, che rappresenta uno dei settori principali della nostra economia”.