Noi, dall’inizio, abbiamo chiesto al governo un provvedimento ad hoc per le gelate pugliesi per sostenere i nostri agricoltori. Ma non ci hanno voluto ascoltare.” Lo scrivono in una nota il commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis, il vice commissario, il sen Dario Damiani, ed il presidente del Gruppo Fi in Consiglio regionale, Nino Marmo.

Allora – prosegue la nota degli esponenti pugliesi di FI, abbiamo portato avanti un pressing serrato affinché fossero approvati i nostri emendamenti alla manovra finanziaria, che pure era uno strumento utile per estendere a tutti gli agricoltori, compreso quelli sprovvisti di polizza assicurativa, i benefici previsti dalla normativa in caso di calamità naturali. Abbiamo presentato anche un ordine del giorno al DL Fiscale, approvato con il parere favorevole del governo e pensavamo, quindi, che tutti avessero colto l’urgenza di misure di sostegno per gli ingentissimi danni delle gelate. Invece, niente. L’ennesima beffa, anche per colpa delle liti interne alla maggioranza. Chi ristorerà i nostri agricoltori? Il governo giallo-verde si rende conto che la Puglia è una regione a trazione agricola e che abbandonare gli operatori in un momento di tale difficoltà significa colpire al cuore un settore identitario per l’economia nostrana?

Chiediamo, ancora una volta – conclude la nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis, il vice commissario, il sen Dario Damiani, ed il presidente del Gruppo Fi in Consiglio regionale, Nino Marmo, che il governo approvi un provvedimento esclusivamente per le gelate. Oggi è un dovere morale per la politica perché è vero che si tratta di un’emergenza per la Puglia, ma è altrettanto evidente che sia una circostanza tanto drammatica da rappresentare una questione di interesse nazionale”.