“E’ mai possibile che dopo la svendita dell’Ambiente a Grottaglie, avuto con la Discarica di Rifiuti Speciali, che forse a breve sarà soggetta ad un nuovo Mega ampliamento in cambio di una Royaltys che nulla ha fatto per alleviare lo svuotamento delle tasche dei contribuenti Grottagliesi, facendo abbassare come invece promesso in passato, la TARSU , TARI E ora TASI, questa Amministrazione di Sinistra, ora si prepara a svendere anche il Cimitero di Grottaglie per almeno 30 anni?” E la domanda che si pone Ciro Gianfreda, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Grottaglie.

“Con la scusa dell’ emergenza dovuta alla mancanza di Loculi Comunali in cui seppellire i cittadini Grottagliesi , emergenza che purtroppo va avanti da almeno 4-5 anni, si vuole svendere il Cimitero di Grottaglie ad un’unica società che realizzerà non solo il Tempio della Cremazione, ma occuperà tutte le nuove aree libere del Nuovo Cimitero, realizzando nuove cappelle e loculi da vendere ai Grottagliesi e gestirà tutti i servizi cimiteriali esistenti per i prossimi 30 anni.”  Durissimo l’attacco di Ciro Gianfreda verso l’amministrazione comunale guidata da Ciro Alabrese. 

“A questo punto verrebbe da chiedere, ma chi ha gestito il Comune di Grottaglie negli ultimi 18 anni? E negli ultimi 4 anni l’Amministrazione di Grottaglie con a capo il Sindaco Alabrese, cosa ha fatto per risolvere l’emergenza della mancanza dei Loculi Comunali? Forse dormiva? O confidava solo, nell’aiuto delle Congreghe, che hanno permesso fino ad oggi di sopperire all’inefficienza e all’incapacità a risolvere i problemi reali dei cittadini Grottagliesi , tra cui quello Cimiteriale? Che fine ha fatto il progetto di Costruzione della Gentilizia Comunale prevista nel Piano Triennale OO.PP. annualità 2014 ( già passata) da finanziare con 130.000,00€ di Avanzo di amministrazione + 120.000,00 con fondi Comunali da reperire, per un totale di 250.000€? Perchè non attuare la Costruzione della 4^ tomba Comunale come previsto sempre nel piano triennale delle opere pubbliche nell’annualità 2015? Oggi con la scusa del “Caro Estinto dove lo metto?”, questi Amministratori, incapaci di risolvere i problemi dei Grottagliesi, svendono, oltre al nostro Ambiente, anche il nostro Cimitero. Il Cimitero di Grottaglie, invece, potrebbe essere , come lo è sempre stato, una risorsa per l’economia Grottagliese rivolta ai tanti, come ad esempio al piccolo artigiano, al piastrellista, al serramentista, all’intonachista, alla piccola impresa edile ecc., che in questi anni di crisi, , hanno avuto una piccola valvola di sfogo creando lavoro e reddito. In questo caso, invece, a Grottaglie si vuole far arricchire un solo soggetto. A breve, per volontà di questa Amministrazione di Sinistra, tutto finirà nelle mani di un Unico Soggetto per farne solo Business. Complimenti Sindaco un bel Capolavoro! Questo tutto a scapito dei Grottagliesi, i quali sono sempre più colonizzati e depredati, non solo nel portafoglio, ma anche nella organizzazione e gestione dei servizi, che fino a qualche decennio fa, hanno rappresentato un modello di gestione e organizzazione, per tutti i Comuni della Provincia di Taranto compreso il Comune Capoluogo.

 

cimitero-area-di-intervento-lavoriInvece, secondo questa Amministrazione, il Grottagliese per comprare, ad esempio, una delle 51 cappelle deve spendere 48.000€ +IVA. E quello che è più scandaloso è il fatto che, in questi anni passati, ai cittadini di Grottaglie, che si rivolgevano all’Ufficio competente per avere in concessione un lotto dove poter costruire la Cappella gentilizia di famiglia, gli veniva risposto che i lotti erano esauriti perché già assegnati con un vecchio bando e non vi era alcuna possibilità di averne altri e l’area libera serviva a Costruire una Cappella Comunale e un nuovo Campo di Inumazione. Ora scopriamo che tutto ciò non serve più e che è possibile assegnare l’intera area ad un solo Soggetto che farà Business con il Caro Estinto in cambio indovinate di cosa ? Di un Aggio (Royaltys) corrisposto al Comune di Grottaglie, che sarà pari all’ 8 % sul fatturato delle Cremazioni e al 10% sui servizi di Gestione Cimiteriali. Inoltre il Comune di Grottaglie riceverà 10 Loculi e 210 Ossari gratis. Un bell’affare per i nostri concittadini, proprio come la Discarica di Rifiuti Speciali di Torre Caprarica, il paragone calza tutto.”

Il capogruppo di Forza Italia inveisce contro l’amministrazione grottagliese ma soprattutto verso tutto il centrosinistra ritenendoli responsabili della problematica che sta vivendo negli ultimi anni il cimitero.

Snocciola numeri, riporta cifre e stila un vero e proprio tariffario sui costi che i cittadini grottagliesi dovranno sostenere per i Servizi Cimiteriali, di Cremazione e per l’acquisto dei Loculi, Ossari e Cappelle (VEDI QUI).

“Se analizziamo le Tariffe sopra riportate e le confrontiamo con quelle praticate ora, si evince che, in alcuni casi, anche se non sono più alte di quelle applicate dall’Amministrazione non sono nemmeno significativamente più basse. Pertanto non si comprende dove sia il vantaggio per il Grottagliese che non ha nulla da risparmiare dalla cessione dell’intera area rimanente nel cimitero nuovo e dei servizi dell’intero cimitero per i prossimi 30 anni .

Detto questo, Io ritengo invece che la soluzione più semplice al problema dell’emergenza cimiteriale, venuta a crearsi negli ultimi anni per incapacità di questi Amministratori, non sia quella di svendere il nostro Cimitero, ma di far lottizzare immediatamente al nostro Ufficio Tecnico, l’intera area libera del cimitero nuovo. In questo modo lottizzando questa area rimanete del cimitero in funzione anche della sua dimensione e forma sarà possibile individuare una serie di nuovi lotti di medie dimensioni.

Su un lotto si potrebbero realizzare delle piccole aree di circa 12-15 mq, lotti da cedere in concessione per almeno 25-30 nuove cappelle gentilizie per privati Cittadini Grottagliesi, cosi come già fatto in passato, cercando di sopperire una richiesta reale che viene dai nostri concittadini. Su una seconda area si potrebbero individuare dei lotti di una certa dimensione da cedere gratuitamente, sempre attraverso Bando Pubblico, per 99 anni, su cui sarà possibile realizzare almeno 3-4 cappelle con la clausola di cedere gratuitamente al Comune almeno il 35-40 % dei Loculi e degli Ossari privilegiando in primis nell’assegnazione le Congreche di Grottaglie; se queste non fossero interessate, privilegiare, invece, imprese o cittadini di Grottagliesi. Su un terzo lotto si potrebbe realizzare il campo di inumazione sotto terra visto il buono stato in cui alcuni feretri vengo trovati dopo oltre 20 anni di sepoltura. Infine un lotto ,sempre se sarà possibile individuare, della superficie di non più di 450-500 mq., da cedere in concessione ,sempre attraverso bando pubblico a privati, su cui realizzare un Tempio per la Cremazione. A questo io sono favorevole come già dichiarato in II commissione consigliare.”

 

“Penso – conclude Gianfreda – che tutto questo andrebbe fatto nell’interesse esclusivo dei Cittadini di Grottaglie, senza creare dissacranti speculazioni sui defunti, non distruggendo un economia che esiste e che, specie in periodi di crisi come questo, in un Comune come Grottaglie produce occupazione e reddito locale, invece di arricchire un unico soggetto cosi come vuole fare il Sindaco Alabrese e il suo vice Sindaco Stefani. Vergogna ora anche la Royaltys sui defunti. Dimettetevi“.