«In questi ultimi giorni di Agosto, il segretario del Pd di Grottaglie ha parlato della rotazione dei funzionari del Comune e dei risparmi che si avranno grazie al servizio di raccolta differenziata porta a porta che partirà dal 1 ottobre 2014 , da realizzare nelle due 167 e nel Centro Storico con cui si raggiungerà il 6 % in più di raccolta differenziata entro il Mese di Novembre come richiesto dalla Regione Puglia e con un risparmio di oltre 315.000€ di ecotassa da non versare alle casse regionali come sanzione aggiuntiva.

Solo parole, disinformazione, anzi aggravio di spesa e non conoscenza di ciò che gli Assessori al ramo che fanno è parte della sua stessa maggioranza hanno dichiarato ufficialmente sugli argomenti trattati dal Segretario PD Paolo Annicchiarico e che sono facilmente leggibili sul sito ufficiale del Comune di Grottaglie.» Lo dichiara in una nota Ciro Gianfreda, Capogruppo Pdl – F.I. nel consiglio comunale di Grottaglie.

«Partiamo dalla rotazione dei Funzionari – scrive Gianfreda – senza entrare nel merito delle motivazioni che hanno portato il Segretario Generale Comunale dott. Francesco Italo Spagnulo, nella veste di Responsabile Prevenzione Corruzione a ridistribuire i servizi ai vari Funzionari, anche se è paradossale come in alcuni casi , non sono state salvaguardate le competenze specifiche sia in termini di requisiti che di competenze acquisite nel tempo. Vedi ad esempio il Funzionario Servizi Informatici che acquisisce come incarico aggiuntivo i Servizi sociali e i Piani di Zona perdendo i Servizi Demografici. Mentre la Funzionaria dei Servizi Sociali passa ai soli Servizi Demografici.

Cosi come l’altra anomalia tutta Grottagliese del Servizio Gestione dei P.I.P ( Piani Insediamenti Produttivi) e dei P.E.E.P ( Piani edilizia economica e popolare), che erano in carico al Funzionario dei Servizi Affari Generali Dott. Cancellieri, in quiescenza dal 01.08.2014 non sono stati assegnati, come giusto che sia per competenza e capacità tecniche, ai Servizi Lavori Pubblici e Pianificazione Urbanistica (Funzionario Ing. Cavallo Gaetano) o al SUE(Sportello unico edilizia, Responsabile Geom. Michelangelo d’Errico) o al servizio Manutenzioni (arch. Vincenzo Cavallo). Nell’atto con cui si predispone la rotazione dei Responsabili di Servizio datato 07/08/14 non vi è la minima traccia.

Se non è disorganizzazione, demotivazione e nel contempo anche dispendio di risorse umane ed economiche questo? Cos’altro deve accadere – si chiede Gianfreda.

Non solo, il segretario del PD grottagliese ha anche annunciato che, nel mese di Settembre ci sarà un bando per l’assunzione a tempo determinato del Dirigente dell’Area Tecnica, e se sarà confermato, con l’approvazione alla Camera, l’allentamento dei tetti previsti per la spesa del personale, si potrà anche assumere almeno un altro Dirigente ( non si dice per quale area) per risolvere qualche altra criticità.

Gianfreda Ciro PDLSi annuncia quindi – prosegue la nota di Gianfreda – altro spreco di denaro pubblico grottagliese, visto che il segretario del PD ci deve spiegare perché pagare oltre 70.000€, e se saranno due i dirigenti almeno 110.000€ in totale, come fatto in passato quando si assunse prima l’ing. Sconosciuto ( giunta Vinci) e poi in sostituzione l’arch. Narracci (Giunta Bagnardi)? Che necessità abbiamo oggi se in pianta organica sono assunti da oltre 25 anni due funzionari come l’ing. Cavallo Gaetano e l’arch. Cavallo Vincenzo, a cui verranno assegnati con la nuova rotazione degli incarichi, rispettivamente i Lavori pubblici e l’Urbanistica e all’Architetto la Manutenzione di tutto il patrimonio comunale?

Che necessità abbiamo di assumere anche se a tempo determinato un Dirigente che coordini l’Ufficio Tecnico quando le due aree Urbanistica e Lavori pubblici sono assegnati allo stesso ingegnere? Cosa deve coordinare? Perchè non risparmiare 110.000 € euro, e continuare con la stessa pianta organica delle figure apicali, visto che fino ad oggi ad oltre due anni e mezzo dall’insediamento della giunta Alabrese non se ne avuta nessuna necessità, e visto che la attuale normativa vigente in materia di assunzioni spinge a diminuire le figure Dirigenziali ed accorpare i servizi all’interno delle amministrazioni pubbliche e non ad aumentarle ?

E se proprio necessario – incalza Gianfreda – perché non assegnare temporaneamente la Dirigenza dell’intero Ufficio Tecnico ad uno dei due tecnici (ing. Cavallo G. o all’arch. Cavallo V.) con un piccolo incentivo che non supererebbe nemmeno le 25.000€ aggiuntive annue con un notevole risparmio di oltre 75.000 €.

Forse la Sua Amministrazione a guida Centro sinistra non si fida dei due nostri ottimi tecnici comunali. Forse bisogna accontentare qualcuno politicamente con qualche convenzione? Non sarebbe invece meglio assumere anche se a tempo determinato sia all’Ufficio tecnico e al SUE un numero di geometri o dei periti tecnici al fine di aumentare le potenzialità dei due uffici in modo da ridurre le consulenze clientelari che si danno all’esterno? Con un notevolissimo risparmio per le casse comunali e non sarebbe necessario aumentare la Tasi e l’IMU.

Per quanto riguarda invece – prosegue ancora Gianfreda – il fantomatico progetto della Raccolta Differenziata Porta a Porta che partirà il 1° ottobre 2014, dove al Comune purtroppo nessuno sa nulla, sia funzionari che impiegati. Il segretario del PD deve informarsi meglio, non fare disinformazione, o fare propaganda, visto che il suo Vicesindaco geom. Maurizio Stefani , con delega anche all’ambiente, ha dichiarato pubblicamente basta vedere il comunicato postato sul sito Ufficiale del Comune di Grottaglie che questo progetto prevede tre punti essenziali:
1.La raccolta differenziata della frazione organica umida e del verde degli RSU;
2.Il potenziamento delle postazioni della raccolta differenziata stradale,
3.L’attivazione del servizio di raccolta porta a porta spinto da effettuare nel centro storico.

Quindi il porta a porta spinto avverrà solo nel centro storico. Ma anche a lui – scrive Gianfreda – faccio le stesse domande che ho già fatto al Sindaco e al Vicesindaco. In quale ufficio è depositato questo progetto di raccolta differenziata? Quando è stato sviluppato e da chi? Quanto è costato il progetto? Quanto costa eseguire il progetto realmente cosi come annunciato nei tre punti innanzi citati dall’assessore Stefani? Quando si farà il bando per l’assegnazione del servizio visto che ad oggi non vi e traccia nell’albo pretorio del comune e non vi è pubblicità alcuna di questo progetto?

E se il segretario del Pd Grottagliese Paolo Annicchiarico è sicuro che a Grottaglie non si pagherà l’Ecotassa di 315.000 € . Perché non dice ai sui consiglieri che siedono in maggioranza di votare la mia Proposta deliberativa firmata anche con altri consiglieri di opposizione , che prevede la modifica del piano economico e finanziario di raccolta degli RSU e della Differenziata riducendo cosi la Tari di almeno altri 400.000€ per tutto il 2014. Solo chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere.

Purtroppo per noi cittadini di Grottaglie – conclude Gianfreda – saremo chiamati a pagare non solo le 315.000€ per l’ecotassa, ma anche altre 70.000€ per il nuovo Dirigente dell’ufficio Tecnico certamente non necessario ad oggi in un periodo di crisi economica come l’ISTAT oggi ha purtroppo certificato.

Che Fallimento, che sperpero di denaro pubblico, che incapacità amministrativa. Liberate Grottaglie da questo torpore e sperpero di del denaro pubblico dimettetevi tutti