«L’Assessore Stefani e il Sindaco Alabrese continuano con la loro incapacità Politico Amministrativa a tartassare i Grottagliesi innalzando la TARI ( Tassa sui Rifiuti) di oltre il 32% rispetto al 2013 e con la loro incapacità a gestire i problemi ambientali vogliono far crede che la colpa è di altri, niente di più falso.» Lo dichiara in una nota Ciro Gianfreda, capogruppo Pdl nel consiglio comunale di Grottaglie.

«In maniera vergognosamente demagogica – prosegue Gianfreda – l’Assessore Stefani, in una sua nota ha dichiarato che il progetto SERVECO che riguarda il potenziamento della Raccolta differenziata attraverso il porta a porta nel Centro Storico e di prossimità nelle due 167 si farà. Sempre nella stessa nota l’Assessore all’Ambiente adombra, con la sua dichiarazione, che se il Potenziamento della Raccolta Differenziata a Grottaglie non è ancora partito in modo da farà aumentare la percentuale di Differenziata di almeno sei punti necessari per evitare la penalità sulla ecotassa, la colpa è da addebitare alla II Commissione Consiliare.

Infatti egli ha dichiarato, ”Su questa determinazione pesa la decisione della seconda commissione consiliare che, nella sua ultima riunione, ha chiesto di comparare l’offerta tecnico economica della SERVECO presentata nell’Aprile, ma ora divenuta di attualità, con altre proposte economiche” .

Rifiuti a Grottaglie. Intervista a Maurizio StefaniMi chiedo Assessore Stefani – incalza Ciro Gianfreda , quando si deve dimettere insieme al Sindaco Alabrese per i danni ambientali che state procurando a questo territorio e alle tasche dei Grottagliesi per la Vostra improvvida incapacità a gestire i più elementari problemi specie in campo ambientale e nella gestione della raccolta differenziata inclusa quella dello spazzamento e degli RSU?

Dopo la sua nota è opportuno spiegare ai Nostri Concittadini perché siete cosi incapaci a gestire la cosa pubblica e mi permetta di ricordarle che non siamo noi consiglieri a creare confusione, ma è lei che forse orchestra ad arte per arrivare sempre all’ultimo momento ed assegnare in maniera diretta la Gestione di Servizi per centinaia di migliaia di euro come nel caso della Raccolta differenziata, questa si a svantaggio dei cittadini Grottagliesi.

Premettiamo una cosa – chiarisce Ciro Gianfreda, capogruppo Pdl nel consiglio comunale di Grottaglie, tutti i Consiglieri Comunali che in Seconda Commissione Consiliare su proposta del sottoscritto hanno votato la richiesta che prevede di acquisire almeno altre cinque proposte tecnico economiche oltre a quelle della SERVECO, eravamo e siamo tutti d’accordo che a Grottaglie si abbia una raccolta differenziata porta a porta degna di questo nome . Inoltre Assessore , le ricordo che, con spirito costruttivo e non demagogico e strumentale come fa Lei , in Seconda Commissione, insieme al Sottoscritto Ciro Gianfreda (F.I.) come proponente, hanno votato a favore della proposta oltre agli altri consiglieri di Opposizione , Ciro D’Alo ( Sud in Movimento) , Enzo La Corte (SEL), Marco Orlando (Indipendente Gruppo Misto), anche il presidente della commissione Arch. Antonio Campanella (PD) mentre si è astenuto Bais Ermenegildo( gruppo misto), questi ultimi due consiglieri di maggioranza.

Mentre hanno votato contro Francesco Donatelli (Pd), Massimo Zimbaro(Udc), Aldo Palmieri (Pd), Raffaele Mingolla(Cattolici per il sociale). Questa votazione ha dimostrato che quando i suggerimenti sono validi e vanno a favore dei cittadini anche se provenienti dall’opposizione vengono recepiti da parte di quella maggioranza responsabile e non asservita alle stanze clientelari del Potere , utile solo a sperperare i denari dei contribuenti grottagliesi.

E spieghiamo – continua ancora Ciro Gianfreda – perché siete incapaci a gestire e risolvere le questioni ambientali a Grottaglie:

Caro Assessore spieghi perché, ma lo spieghi anche ai cittadini di Grottaglie, mentre noi consiglieri di opposizione in maniera insistente, chiedevamo da anni una raccolta differenziata porta a porta e L’ARO (Ambito di Raccolta ottimale ) era in alto mare, gli altri comuni sempre facenti parte dello stesso ARO ( San Giorgio Ionico, Monteiasi, Carosino, Roccaforzarta e altri) organizzavano una raccolta differenziata in proprio e a vantaggio dei loro concittadini e noi no?

Assessore spieghi perché, solo ad Aprile 2014 Lei ha chiesto una Offerta Tecnico Economica alla SERVECO che le è stata prodotta il 6/6/2014 e non l’anno precedente? Eppure i dati del trend della percentuale sulla raccolta differenziata in possesso dei nostri Uffici Comunali e pubblicati ufficialmente sul sito dell’Assessorato Regionale all’Ambiente già facevano prevedere che il Nostro Comune non avrebbe rispettato il 5% in più di raccolta differenziata come previsto dalla normativa regionale.

Non solo, ma sia Lei, l’Assessore precedente Gianmarco Lupo e quello precedente ancora, che guarda caso era l’attuale Sindaco Ciro Alabrese, non siete stati in grado di organizzare nessuna raccolta differenziata porta a porta, visto che eravamo e siamo anche adesso, ben lontani dalle percentuali di raccolta differenziata indicati nella normativa nazionale e precisamente quelle previste nell’art. 205 D.Lgs 152/06 che prevedono il 35 % minimo che si sarebbe dovuto raggiungere entro il 31/12/2006 , il 45% entro il 31/12/2008 e almeno il 65% entro il 31/12/2012. A chi dovevamo aspettare Assessore? Perchè non si è mosso appena Lei si è insediato, assessore Stefani?

Assessore – continua Ciro Gianfreda, capogruppo Pdl nel consiglio comunale di Grottaglie- spieghi perché, solo il 25 settembre 2014 Lei porta in Seconda Commissione l’offerta della Serveco tenuta nascosta fino a pochi giorni prima , visto che, abbiamo discusso a Luglio del Piano finanziario di gestione raccolta dei rifiuti e della differenziata e in quella occasione abbiamo discusso anche delle 315.000€ di sanzioni di ecotassa e sia Lei che Il Sindaco non avete fatto alcun cenno di questo progetto SERVECO.

Non solo, personalmente io ed ho testimoni, dopo alcune sue dichiarazioni ufficiali in cui diceva che dal primo Ottobre sarebbe partita la raccolta differenziata spinta a Grottaglie, mi sono recato dai Responsabili di settore e mi hanno detto di non avere nessun progetto di potenziamento della differenziata. Assessore perché tenerlo nel suo cassetto e non discuterne con il consiglio comunale prima, eppure da noi consiglieri di opposizione è stato sollecitato più volte su questo argomento? Perche lo ha tenuto nel suo Cassetto? La responsabilità di chi è dei componenti della Seconda commissione consiliare o sua?

Assessore spieghi perché, per soli 80 tonnellate mensili di raccolta differenziata in più rispetto a quella attuale, dovremmo pagare 18.604,11€ cioè circa 232,55€ a tonnellata in più, dobbiamo pagare anche il conferimento dell’umido arrivando a circa 250-260 € a tonnellata?. Dove sta il vantaggio per il cittadino grottagliese, che pur raggiungendo il 6% in più entro Novembre, con l’offerta SERVECO , se mandando invece i rifiuti indifferenziati in discarica, compreso di sanzione ed ecotassa, non arriveremmo a 150-160 euro a tonnellata?.

Dove sta il Vantaggio Economico Assessore Stefani per il contribuente grottagliese? Non le sembra che questo è sperpero di denaro pubblico chiedendo che sia sempre il cittadino grottagliese a pagare le vostre negligenze politiche amministrative? E lei quando paga Assessore per la sua incapacità, quando si dimette, quanti altri danni deve ancora combinare ?

Assessore spieghi perché l’offerta della Serveco è una offerta congrua dal punto di Vista economico mentre a Noi della Seconda Commissione Consiliare è sembrata più un ricatto, visto che, per colpa sua e non di altri siamo arrivati ad Ottobre inoltrato e di raccolta differenziata porta a porta non vi è nemmeno l’ombra.

Assessore Stefani, perchè l’Amministrazione di Grottaglie per questo servizio di potenziamento della raccolta differenziata deve farsi carico , oltre al costo annuale di 223.250,00€ di fornire alla SERVECO un compattatore per la raccolta e il trasporto della frazione organica tra quelli precedenti utilizzati dalla stessa per la raccolta sperimentale del Progetto SIRIO dell’EX ATO TA/3? Perché il Comune di Grottaglie, deve fornire a proprie spese le tipologie di contenitori e sacchetti previsti nel presente progetto? Perché il Comune di Grottaglie deve realizzare a proprie spese il materiale informativo proposto e ideato dalla società gestore del servizio? Perché il Comune di Grottaglie deve a proprie spese e con il proprio personale provvedere alla distribuzione dei contenitori alle utenze domestiche e non domestiche per i servizi porta a porta e al posizionamento dei contenitori stradali per la raccolta della frazione organica sotto il coordinamento della società gestore del servizio? Perché il Comune di Grottaglie deve realizzare a proprie spese lo sportello al pubblico per la consegna dei sacchetti alle utenze domestiche e non domestiche e per la fornitura dei contenitori porta a porta alle nuove utenze o per le sostituzioni di quelli danneggiati? Perché il Comune di Grottaglie oltre alle 223.250€ annuali da pagare alla Serveco e deve farsi carico anche dei costi di conferimento della frazione organica all’impianto di compostaggio individuato nel raggio di 150 km A/R dal comune e non solo ma ci dobbiamo far carico anche degli eventuali addebiti dell’eccessive impurità nelle frazioni secche recuperabili nella raccolta del servizio porta a porta nel centro storico? Ma non dovrebbe essere la Serveco a Fornire il servizio di Potenziamento?

Non solo udite, udite, la società che gestirà il servizio di Potenziamento per la modica cifra di 223.255,00€ annua cosa metterà a disposizione? Solo 6 unità lavorative costituite da : un Coordinatore CCR (livello 4/B), un autista Scarico rifiuti CCR (livello 4/A), un autista raccolta (neo assunto) (livello 3/B), 4 operatori raccolta( neo assunti) (livello 2/B) e 3 automezzi costituiti da: un Compattatore posteriore 150, un mezzo satellite daily 35, un autotreno. In II Commissione ci siamo chesti, come andranno con questi mezzi nel centro storico è un mistero?

Ma per l’Assessore e la maggioranza tutto va bene, forse perché, nel piano finanziario allegato al progetto della ditta è dichiarato che farà Nuove Assunzioni? Che fortuna per Grottaglie! Chi saranno i fortunati? Lo scopriremo vivendo? In ultimo ma non meno vantaggioso ( si fa per dire, sembra di stare su scherzi a parte) per il contribuente grottagliese che si vede aumentare del 32% la TARI a chi dovranno andare gli introiti rivenienti dal conferimento del differenziato come la carta, il vetro, alluminio presso i consorzi di filiera? Al Comune di Grottaglie come giusto che sia? Ma state scherzando, l’Assessore e il Sindaco che difendono il nostro portafoglio e i nostri interessi e che si apprestano chiudere l’accordo con la SERVECO, indovinate a chi verseranno come previsto nell’offerta gli introiti? Questi introiti che non sono poca cosa saranno versati alla ditta che gestirà il servizio. Un bell’affare non c’è che dire . Complimenti Assessore Stefani e Sindaco Alabrese.

Per tutti questi motivi – afferma Ciro Gianfreda – e perchè non ce la siamo sentiti, in maniera responsabile di sperperare le risorse pubbliche che chiediamo con la TARI ai Cittadini di Grottaglie, ci siamo permessi di chiederle in Seconda Commissione Assessore Stefani, che siano acquisite almeno altre cinque offerte tecnico economiche, ad altrettante ditte che si occupano di raccolta differenziata. Non certo per ostacolarla a far partire la raccolta differenziata che Noi vogliamo a Grottaglie e che abbiamo sempre chiesto.

Pertanto i ritardi caro Assessore sono da addebitare solo a Lei e alla sua Amministrazione , vista la vostra incapacità a gestire questi servizi che di anno in anno aumentano nel costo e con risultati che sono sotto gli occhi di tutti e che ci inducono a pagare anche penali che i Grottagliesi non meritano .
Ma non solo , Assessore Lei dimentica o fa fitta che ha ed ha avuto sempre a disposizione le Royalts della discarica per circa 1.800.000-2.000.000€ annui e ne Lei ne il Sindaco Alabrese che nella scorsa amministrazione Bagnardi è stato anche Assessore all’Ambiente, siete stati capaci di organizzare una raccolta degli RSU, uno spazzamento e una raccolta differenziata porta a porta degno di un paese civile su tutta la città , tali da ridurre le tariffe ai cittadini invece di aumentarle fino ad arrivare ad oggi ad un + 32%.

E oltre al danno anche la beffa, questa Amministrazione con il suo Assessorato non è stata nemmeno in grado di scongiurare nei fatti la modifica dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)per la costruzione ed esercizio di un impianto di trattamento del percolato prodotto nel terzo lotto della discarica Ecolevante-Lgh ,approvata, con determina regionale del 5 settembre scorso. Di opporsi alla deroga al tipo dei rifiuti da smaltire in discarica e al rinnovo dell’autorizzazione di scavo per una cava inattiva da decenni e che ha visto l’ennesima richiesta di Ecolevante-Lgh soddisfatta.

Questi sono purtroppo i fatti. I Grottagliesi per colpa di questi Amministratori non in grado di rappresentare gli interessi dei loro concittadini oltre a far insediare un primo, secondo e terzo lotto di discarica di rifiuti speciali sul proprio territorio, oggi ci fanno regalare anche un impianto di Percolato sul terzo lotto e si prepara forse un mega ampliamento con la cava autorizzata in adiacenza sempre al terzo lotto.

Nel frattempo pur avendo le Royalts da anni, non abbiamo ancora ad oggi una raccolta differenziata porta a porta in tutta la nostra città, pagheremo le penali per non avere raggiunto il 5% di raccolta differenziata per circa 315.000€ e ci aumentano pure del 32% la TARI.

Ecco perché – conclude Ciro Gianfreda, capogruppo Pdl nel consiglio comunale di Grottaglie – Assessore Stefani e Sindaco Alabrese non siete credibili, Voi sapete solo aumentare i Tributi Locali in maniera esponenziale , sapete sprecare buttando nella spazzatura è proprio il caso di dirlo, ingenti risorse dei contribuenti Grottagliesi senza difendere i loro interessi , e nel contempo continuate a svendere il nostro Territorio e la salute dei nostri concittadini compreso quelli delle prossime generazioni. Dimettetevi! Prima lo fate e prima il nostro Ambiente ne gioverà , non sarà più svenduto al primo che passa per Grottaglie. »