Un evento fortemente voluto dall’amministrazione Melucci, che ha predisposto tutte le attività necessarie per garantire il regolare svolgimento della manifestazione e salvaguardare la sicurezza di ciclisti e spettatori.

Giro d’Italia a Taranto

A tale scopo, la Polizia Locale ha disposto tramite ordinanza dirigenziale diverse interdizioni al traffico veicolare e alla sosta, per agevolare il passaggio dei ciclisti che giungeranno da Matera (partenza della tappa) attraverso la statale 106, proseguendo lungo il cavalcaferrovia Cristoforo Colombo, il Ponte di Pietra, corso Vittorio Emanuele II (la “Ringhiera”), il Ponte Girevole, corso Due Mari, lungomare Vittorio Emanuele III, viale Virgilio, via Umbria, viale Trentino, via Ancona, via Atenisio Carducci, viale Unicef e la parte finale di via Cesare Battisti, per poi proseguire verso Brindisi imboccando la statale 7 ter.

Sosta vietata già dal giorno prima

Dalle 8 di giovedì 8 ottobre, fino alle 17 di venerdì 9 ottobre (e comunque sino a quando sarà necessario) sarà vietata la sosta lungo tutto il percorso della tappa, mentre dalle 11 alle 17 di venerdì 9 ottobre sarà interdetta la circolazione sempre lungo il percorso di tappa e a monte di tutte le vie che intersecano o confluiscono nel percorso.

Divieto di assembramento

Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, ci sarà il divieto assoluto di assembramento lungo il percorso di tappa e nelle zone adiacenti.

Quattro varchi

Saranno istituiti quattro varchi (nelle intersezioni tra via Medaglie d’Oro e via Umbria, tra corso Italia e via Umbria, tra via Campania e viale Trentino, tra viale Magna Grecia e viale Trentino) per consentire il transito dei mezzi di soccorso.

I divieti saranno individuabili anche grazie alla segnaletica verticale temporanea, gli operatori della Polizia Locale provvederanno a gestire ulteriori deviazioni e interruzioni del traffico.

Ecco l’ordinanza completa