Nonostante il freddo gelido, a volte anche la neve, le giornate di poggia, il cielo  grigio, il tutto per via della stagione climatica in cui ci troviamo, quando arriva Natale tutto assume contorni diversi.

L’atmosfera diventa quasi magica. Si viene avvolti da un profumo di dolce, il cielo si illumina di tante piccole stelline colorate e nell’aria iniziano a diffondersi le classiche melodie natalizie. Ma soprattuto arrivano loro: l’albero e il presepe. Una tradizione antica, che si tramanda di padre in figlio, con la complicità dei nipoti. Tutti vengono avvolti da questa atmosfera e tutti ne siamo positivamente contagiati. Da qualche anno, ben sette, ci piace organizzare un gioco che elegge, simbolicamente, l’albero e il presepe più bello. L’intento non è quello di proclamare un vincitore ma quello di stare insieme, condividere questi giorni di festa, ma soprattuto iniziar a far respirare l’aria natalizia già da novembre. Ogni anno cerchiamo di portare qualche novità in questo gioco. Ma l’obiettivo resta lo stesso, da sempre, condividere questa atmosfera. Poi si sa..un gioco ha sempre una piccola gara, una corsa, una sfida. Ci sta. Anche a settemezzo, tombola o a rubamazzetto cerchiamo di vincere contro qualcuno. Eppure sono i classici e “familiari” giochi di Natale. Anche questo fa parte del gioco. E se qualche volta scappa una piccola polemichetta, una svista, una precisazione non dovuta… beh… anche questa fa parte del gioco. Soprattutto quando a partecipare a questa splendida iniziativa ci sono 3600 persone. Vere e reali.

E’ stato davvero un piacere vivere con voi questo Natale, queste feste. Le vostre palline, le luci, i nastri colorati e i personaggi del presepe hanno colorato e reso suggestivo questo grande evento. C’è chi ha usato addobbi presi nei negozi, chi li ha fatti a mano, chi si è sbizzarrito e chi è stato sul classico. Chi ha coinvolto i bambini e chi anziani e comunità. Il risultato, per tutti, è stato un grande successo. Applausi, applausi, applausi per tutti.

Divenuto ormai un must, il gioco nasce dall’idea della Sig.ra Annamaria Gerlone, artista grottagliese con il particolare dono della espressione dell’atmosfera natalizia resa concreta attraverso la pittura su stoffe, vetro, legno e tele. Un’arte, la sua, nata da un percorso assolutamente di autotidatta, che sfocia in interessanti vernissage e mostre sul territorio.

Il gioco è formalmente terminato, un ringraziamento speciale a tutti quelli che hanno vissuto con noi l’atmosfera natalizia regalandoci la possibilità di condividere l’angolo della nostra casa, della nostra attività o dell’ente o comunità in cui viviamo e che frequentiamo. 1120 partecipanti e oltre 3600 persone a votare. Vedervi qui tutti positivi, speranzosi e felici è la dimostrazione che il nostro traguardo è stato raggiunto. In queste settimane ognuno di voi ci ha donato un sorriso, una gioia, racchiusi in una pallina fissata su un albero o impressi negli occhi di un pastore posizionato sul presepe.

Grazie a tutti, siete stati tutti eccezionali, questi che vi elenchiamo sono gli alberi e i presepi che voi stessi avete reputato “più belli”:

L’ALBERO DI NATALE Più BELLO 2016 – FAMIGLIE, COPPIE, SINGLE

L’ALBERO DI NATALE Più BELLO 2016 – ATTIVITA’, ENTI, COMUNITA’

IL PRESEPE Più BELLO 2016

 

 

 

Buon festività a tutti, con affetto e gioia.