«Nella mattinata di sabato 28 Gennaio la direzione del museo ipogeo spartano ha riscontrato il furto dei secenteschi pavimenti della Casa della marchesa de Beaumont Bonelli, meta di visite guidate nazionali e internazionali.» Lo rende noto il dott. Marcello Bellacicco, Presidente del Museo ipogeo spartano di Taranto.

«Il danno in termini storici è ingente – evidenzia il dott. Bellacico – in quanto i pavimenti erano una delle poche testimonianze del 1600 tarantino ancora visibili.

Gli appartamenti non restaurati del palazzo de Beaumont Bonelli, uno dei più importanti del borgo antico di Taranto, sono spesso preda di fenomeni di abusivismo che nessuno sembra essere in grado di arginare e contrastare.

Il palazzo risulta attualmente sprovvisto di un condominio e il portone di ingresso dello stesso risulta costantemente aperto alla mercé della criminalità

Il recupero del Borgo antico di Taranto, aldilà di enormi progetti per ora visti solo sulla carta, passa attraverso il ripristino della legalità, della civiltà e della bellezza che dovrà a nostro avviso essere al primo posto nell’azione della prossima amministrazione comunale eletta.

Le visite guidate agli antichi ambienti continuano – evidenzia il dott. Marcello Bellacicco, Presidente del Museo ipogeo spartano di Taranto – perché non siamo abituati ad arrenderci di fronte ai barbari che con questo atto vandalico hanno cercato di fermare il nostro lavoro e con esso il recupero di un pezzo del nostro centro storico. Noi non ci fermiamo e non ci fermeremo. »