“Ecco come si presenta Via Pietro Nenni a Grottaglie. Un cartello stradale installato un mese fa per rispondere alle richieste dei residenti che riscontravano delle problematiche di viabilità accertate anche dal Comando di Polizia Municipale. Cartello pagato con soldi comunali e quindi con soldi dei cittadini. Soldi anche del grande “writer” che ha coperto il cartello pensando, così facendo, di bloccare eventuali sanzioni. Noi non ci fermeremo! Il cartello sarà sostituito”, ha commentato seccato il primo cittadino di Grottaglie in merito all’azione di un vandalo sulle segnaletica stradale posizionata in una via cittadina.

“Vorrei ricordare ai tanti “writers” cittadini che l’imbrattamento, la rimozione, lo spostamento o il danneggiamento della segnaletica stradale prevede una sanzione amministrativa se non pone in pericolo la pubblica incolumità ma solo la sicurezza stradale, in caso contrario è un reato”, ha aggiunto Ciro D’Alò.