“La delicata fase di ripresa della attività economica che ci apprestiamo a vivere, non può prescidere da una strategia di coordinamento tra soggetto pubblico e privati, o per meglio dire, nella messa in campo di misure economiche da parte della Amministrazione comunale in favore del tessuto produttivo grottagliese composto da commercianti e artigiani, che già prima della crisi risultavano fortemente penalizzati dalle dinamiche del mercato e dalla mancanza di una efficace strategia di sviluppo e promozione a livello locale.
Il primo intervento necessario consiste nella rimozione o attenuazione dei tributi locali, che in misura maggiore di altri gravano sulle attività economiche e che in questa fase rischiano di comprometterne seriamente la ripresa, per tale motivo il centro destra grottagliese fa appello al Sindaco ed alla Giunta comunale affinchè dispongano, per l’intero anno 2020, una riduzione della TARI nella misura del 50% in favore di commercianti ed artigiani operanti sul territorio comunale.

E’ quanto comunicano in una nota le sedi cittadine di Fratelli d’Italia, Energie per l’Italia e Lega Sud Ausonia.

“Il minor importo tributario riscosso non dovrà essere addossato a carico del resto della cittadinanza, ma formare autonomo capitolo afferente alle spese dirette ed indirette della emergenza sanitaria, il cui rimborso è necessario richiedere allo Stato, dati alla mano, eventualmente promuovendo in seno all’ANCI e alla Conferenza Stato – città ed autonomie locali una concertazione volta a definire misure di sostegno agli Enti locali.
In sostanza, se i soldi non ci sono, bisogna attivarsi per via politica attraverso i canali istituzionali per far arrivare allo Stato il grido di aiuto della cittadinanza che si rappresenta, senza inutili proclami sui social network o per il tramite della stampa locale, ma per il mezzo della politica e dei canali istituzionali che al servizio della politica sono stati creati per chi la politica sa farla nel senso più nobile del termine.
Rappresentare una cittadinanza significa avere la capacità di padroneggiare gli strumenti tecnici utilizzabili in favore della cittadinanza, e non limitarsi alla esazione fiscale nei confronti del cittadino, che come un limone ormai spremuto, non ha più la possibilità di contribuire al mantenimento delle Istituzioni.”

Continua la nota di FDI, EPI, LSA GROTTAGLIE.

“Si chiede inoltre la sospensione per l’intero anno 2020 di tutti i tributi minori, quali, a scopo meramente esemplificativo si indica la TOSAP.
Questo è il tempo di rimboccarsi le maniche, il tempo in cui ognuno è chiamato a dare prova delle proprie capacità nel proprio ambito di competenza, a commercianti ed artigiani è richiesto il compito eroico di rimettere in piedi il sistema economico locale, e alle Amministrazioni locali è richiesto di essere alla altezza del gravoso e nobile compito che si sono assunte: essere la voce della cittadinanza e lo strumento tecnico della sua rappresentanza nelle Istituzioni nazionali e regionali”.

Conclude la nota.