La Comunità Ecclesiale e la Cittadinanza tutta di Grottaglie sono invitate a partecipare ai due incontri che, in occasione del XXV anniversario dell’Ordinazione Sacerdotale dell’arciprete e vicario foraneo Don Eligio Grimaldi, si terranno nella Chiesa Madre Collegiata di Grottaglie nelle serate del 30 settembre e del 1 ottobre prossimi.

Questo il programma degli eventi:

Sabato 30 settembre 2017
ore 19.00: Celebrazione Eucaristica
ore 19.45: Presentazione del volume scritto per l’occasione da Rosario Quaranta:
Insigne e Antichissima. Studi sulla Chiesa Madre Collegiata Maria SS.ma
Annunziata di Grottaglie, Edizioni Grifo, Lecce 2017 (pp. 396;166 ill. in b.n.
e a colori)
Introduzione e coordinamento: Mons. Emanuele Ferro, Direttore del settimanale Diocesano “Nuovo Dialogo”
Relazione: Vittorio De Marco, Professore ordinario di Storia contemporanea all’Università del Salento.
Intervento: Rosario Quaranta, Autore del libro
Conclusione: D. Eligio Grimaldi, Arciprete e Parroco della Chiesa Madre Collegiata di Grottaglie.

Domenica 1 ottobre 2017
ore 18.00: Don Eligio Grimaldi invita a unirsi con Lui in preghiera nella solenne Concelebrazione Eucaristica che sarà presieduta da S.E. Mons. Agostino Superbo Arcivescovo Metropolita Emerito di Potenza.

“La Chiesa Madre Grottagliese – si legge nella scheda illustrativa del volume che verrà presentato sabato – è testimonianza significativa di una storia lunghissima che comprende non solo la vita religiosa, ma anche molti altri aspetti della vita civile ed economica del “paese delle ceramiche”.
Dedicati al Rev.mo parroco D. Eligio Grimaldi nella fausta ricorrenza del XXV anniversario dell’ordinazione sacerdotale, nel volume sono raccolti vari studi che l’Autore ha condotto nel corso degli anni sui vari aspetti che hanno contraddistinto l’esistenza e l’attività di una istituzione che ha rappresentato e rappresenta ancora il fulcro della religiosità, della devozione, dell’arte e della cultura di una Comunità che trae dalle antiche radici linfa preziosa per programmare e vivere il proprio futuro.

“Il volume – come ricorda Vittorio De Marco nella Prefazione – riflette su molteplici aspetti della storia del più importante monumento religioso grottagliese, mettendo in evidenza nelle tre parti in cui è diviso, diverse vicende materiali e architettoniche, artistiche e cultuali, di storia religiosa come di storia civile, in un arco temporale che va dal tardo medioevo ai più recenti avvenimenti che hanno interessato il monumento o alcuni suoi manufatti da un punto di vista conservativo. La storia della collegiata è anche la storia della città di Grottaglie (…) Il libro ha nel complesso una struttura molto articolata e agile al tempo stesso perché accompagna il lettore in un arco di tempo di “lunga durata”, aiutandolo ad entrare nel vivo delle problematiche trattate attraverso la ricca silloge di documenti man mano proposti e che offrono ulteriori chiavi di lettura della complessiva storia socio-economica, culturale e religiosa di Grottaglie”.