foto Ciro Quaranta (Art Foto) - per La Foc'ra | Grottaglie InRete #siamoagrottaglie #lafocra

La comunità grottagliese festeggia oggi 10 settembre 2018 i 26 anni di sacerdozio dell’Arciprete Don Eligio Grimaldi, di cui 10 alla guida della Colleggiata di Grottaglie.

Don Eligio è giunto alla guida della comunità parrocchiale della Collegiata di Grottaglie nel settembre del 2008. Dopo decenni di servizio pastorale don Domenico Lorusso lasciò la guida della parrocchia della Chiesa madre ad un parroco giovane ed entusiasta. Un compito non facile ed una eredità impegnativa, che don Eligio ha raccolto con l’intento di dare nuova vita e passione alle tante attività parrocchiali, cominciando dai solenni festeggiamenti in onore di San Ciro, organizzati a cura del Comitato, tradizionalmente presieduto proprio dal parroco della Chiesa Madre.

Dieci anni di questi ventisei il sacerdote di San Giorgio Jonico ma di origini grottagliesi li ha passati proprio a Grottaglie. Significativo il suo ruolo di padre spirituale nella Arciconfraternita del SS Sacramento, nella Confraternita del Purgatorio e nella Confraternita del SS. Nome di Gesù.

Don Eligio Grimaldi presenta la sua prima festa di San Ciro 

Era il 25 gennaio 2009 è il parroco si presenta alla comunità annunciando la sua prima festa patronale da parroco e arciprete della Chiesa Matrice.

Lo scorso anno in occasione del 25° anniversario dell’ordinazione sacerdotale., lo scrittore Rosario Quaranta dedico alla sua figura il libro “Insigne e antichissima”. Studi sulla Chiesa Madre Collegiata Maria SS.ma Annunziata di Grottaglie”.

prima di copertina

L’insigne chiesa Collegiata Maria Santissima Annunziata, principale tempio cittadino di Grotta­glie, è testimonianza significativa di una storia lunghissima che comprende non solo la vita religiosa, ma anche molti al­tri aspetti della vita civile ed economica del paese delle ceramiche.

Dedicati al Rev.mo parroco D. Eligio Gri­maldi nella fausta ricorrenza del XXV anniversario dell’ordinazione sacerdo­tale, nel volume sono raccolti vari studi che l’Autore ha condotto nel corso degli anni sui vari aspetti che hanno contrad­distinto l’esistenza e l’attività di una isti­tuzione che ha rappresentato e rappre­senta ancora il fulcro della religiosità, della devozione, dell’arte e della cultura di una Comunità che trae dalle antiche radici linfa preziosa per programmare e vivere il proprio futuro.

È la storia di un monumento che acco­glie non soltanto elementi storicamente importanti di santità,di arte e di cultura, ma è anche la storia di una “Ecclesia Ma­ter” che svela e guida premurosamente i suoi figli sulla strada dell’amore, della comprensione e dell’aiuto reciproco.

“Il volume – ricorda Vittorio De Marco nella Prefazione – ha nel complesso una struttura molto articolata e agile al tempo stesso per­ché accompagna il lettore in un arco di tempo di “lunga durata”, aiutandolo ad entrare nel vivo delle problemati­che trattate attraverso la ricca silloge di documenti man mano proposti e che offrono ulteriori chiavi di lettura del­la complessiva storia socio-economica, culturale e religiosa di Grottaglie”.

La Colleggiata proclamata Chiesa Giubilare 

Nel 2015 un evento straordinario per la Chiesa Matrice di Grottaglie: sarà Chiesa Giubilare per tutta la durata dell’anno Santo della Misericordia voluto da Papa Francesco. Nella domenica dedicata alla memoria di Santa Lucia, l’Arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro, ha aperto a Grottaglie la “Porta della Misericordia.

Il messaggio spirituale per San Ciro 2018