“Ammontano a 400 milioni di euro le risorse inserite nel decreto Ristori ter e destinate ai Comuni italiani per fornire aiuti alimentari e buoni spesa per le famiglie e i cittadini piombati in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria. Per i Comuni pugliesi si tratta di risorse per un totale di 33 milioni di euro. Taranto potrà disporre di 1,4 milioni di euro e tra alcuni dei principali comuni della provincia: Grottaglie di 255 mila, Martina Franca di 377 mila, Crispiano di 109 mila, Ginosa di 195 mila, Mottola di 133 mila, Massafra di 270 mila.

Questo l’annuncio del deputato grottagliese Gianpaolo Cassese in merito alle risorse che il Governo ha destinato ai Comuni attraverso gli ultimi decreti emanati.

“Queste risorse del Ristori ter vanno ad aggiungersi ai 500 milioni di euro, che sono in arrivo, stanziati con i Decreti Rilancio e Agosto per sostenere gli enti locali nel fare fronte al calo di entrate derivanti dalle misure di contenimento della pandemia, destinati alla spesa sociale ed al trasporto scolastico di Comuni e Province – aggiunge il parlamentare, che precisa: il Comune di Taranto potrà disporre di 1.4 milioni, Grottaglie di 180 mila euro, Martina Franca di 510 mila, Crispiano di 80 mila, Ginosa di 172 mila, Mottola di 128 mila, Massafra di 200 mila. Sono interventi vitali per i nostri Comuni, che continuano a rappresentare un perno insostituibile per le comunità locali nella lotta per fronteggiare questa difficilissima fase.”

“Le misure contenute anche nell’ultimo decreto Ristori ter – non solo a sostegno dei Comuni, ma in generale delle fasce più deboli della popolazione e per aiutare lavoratori e imprese a superare gli effetti economici negativi determinati da questa nuova ondata – dimostrano che lo Stato c’è e sta facendo ogni sforzo per garantire i servizi essenziali ai cittadini e per mettere in sicurezza il tessuto economico e sociale del Paese” conclude Cassese.