«Con la partecipazione del Comune al “Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica”, si raccolgono i primi riscontri positivi.» Lo afferma una nota della Amministrazione Comunale di Grottaglie.

«Nell’agosto scorso – si legge ancora nella nota – il Comune di Grottaglie ha presentato la candidatura al finanziamento di 382.348,99 euro per il recupero di nove immobili di proprietà comunale, tutti ubicati nel centro storico, sulla base di un progetto redatto dall’ing. Francesco Rotondo, dirigente dell’Area Tecnica, con la collaborazione dell’ing. Salvatore Marangella. Questo intervento ha la finalità di individuare gli immobili di proprietà comunale nel centro storico che versano in uno stato di degrado, per recuperarli ed assegnarli come alloggi di edilizia residenziale pubblica che si aggiungono ai 12 alloggi, sempre ubicati nel centro storico, già recuperati ed assegnati. Per il momento, la Regione Puglia ha riconosciuto in favore di questo Comune un primo finanziamento di 93.243,14 euro da destinare ai lavori programmati per due alloggi per cui l’ufficio è impegnato alla redazione del progetto esecutivo per poter successivamente assegnare a coloro che ne hanno diritto ai sensi della legge n. 80 del 23 maggio 2014.»

«L’obiettivo, – aggiunge Francesco Donatelli, Assessore ai Lavori Pubblici – è quello di ripopolare il Centro Storico, riqualificando il tessuto edilizio con lo scopo di migliorare la qualità abitativa ed insediativa attraverso il perseguimento di più elevati standard di vita.»

«L’amministrazione comunale, così come previsto nel piano di valorizzazione del patrimonio pubblico, approvato unitamente al Bilancio di previsione 2015, attraverso la realizzazione del programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica intende perseguire l’obiettivo di favorire l’integrazione sociale e la riqualificazione degli immobili,- spiega soddisfatto il Sindaco Ciro Alabrese quale concreta risposta per la risoluzione dei problemi legati sia al miglioramento del centro storico e per una sua maggiore vivibilità, sia al gravoso problema abitativo che affligge tante famiglie