foto Pier Paolo Piciucco Thai Boxe Mania Torino, 04/02/2012 Fasi del match di thai boxe tra Erkan Varol e Chingiz Allazov

Verrà decretato domenica prossima 8 maggio il campione mondiale 2016 di Muay Thai (Boxe Thailandese) per la prima volta in una città del Sud Italia, a Grottaglie.

L’evento è denominato FIGHT & DESTROY III ed è giunto alla sua terza edizione. È promosso dall’ASD KARMA GYM, nota ed indiscussa leader del settore Muay Thai non solo nella città di Grottaglie, ma tra le migliori realtà pugliesi in questa disciplina. La manifestazione vedrà la presenza di atleti provenienti da diverse località italiane ma soprattutto c’è grande attesa per il campione mondiale thailandese Chaitorn Naka. L’appuntamento sportivo è dal mattino di domenica 8 maggio fino a sera al Palazzetto dello Sport Campus Campitelli di Grottaglie.

Il FIGHT & DESTROY III, avrà in programma diversi show nell’ambito dello stesso galà. Si partirà al mattino, start alle ore 11 con l’OPEN, nel corso del quale 60 fighters, con età tra i 5 e i 35 anni, si esibiranno nelle discipline di Muay Thai, K1-Kick Boxing e Boxe a carattere amatoriale. A partire dalle 19 il galà serale, che prevede 7 match di Muay Thai di cui 5 semi-professionistici che si incontreranno senza caschetto ma con l’uso di paratibie e paragomiti, mentre gli ultimi due match saranno da professionisti con 5 round da 3 minuti senza alcuna protezione. In palio per questi ultimi due incontri il titolo italiano pro – 67 kg fra Rotunno (Altamura) e De Luca (Termoli) ed il titolo mondiale pro -58 KG fra Italia e Thailandia. A rappresentare i colori azzurri per il titolo mondiale ci sarà il grottagliese Claudio La Sorte, già campione nazionale.
La Muay Thai, sport che potrebbe apparire cruento e che negli ultimi anni sta riscontrando grande successo mediatico, trae origini da un’antica tradizione thailandese. Non si tratta, infatti, soltanto di sferrare all’avversario calci, pugni, gomitate, ginocchiate, ma di una disciplina che ha in sé secoli di tradizione e cultura e che mette al centro delle proprie regole il sacrificio, la devozione ed il rispetto per l’avversario.

Domenica prossima sarà possibile assistere dal vivo ad uno spettacolo mai visto prima nel Mezzogiorno e Grottaglie ospiterà per la prima volta un evento sportivo di portata mondiale.