Pubblicità

Sarà inaugurata sabato 21 gennaio, alle ore 18.30, presso la sala espositiva L’Acchiatura, a Grottaglie, in via Vittorio Emanuele II, 29, la mostra “L’imperfezione che diventa unica”.

PubblicitàPubblicità

L’esposizione, organizzata dall’associazione Medici per San Ciro Onlus, rientra nell’ambito di un progetto finalizzato a recuperare fondi per l’acquisto di un’autoambulanza, destinata al trasporto dei più disagiati che non hanno modo di raggiungere i centri sanitari per visite specifiche e controlli periodici.

La mostra che sarà inaugurata sabato prossimo è la fase finale di un progetto, coordinato da Palma Cavallo, che ha previsto la donazione da parte dei ceramisti grottagliesi di tutti gli oggetti non più perfetti durante la prima fase di lavoro (ad esempio, con piccole crepe e difetti derivanti dalla lavorazione). L’idea, sicuramente originale, è quella di recuperare tali oggetti, destinati ad essere abbandonati o buttati in quanto imperfetti, per reintrodurli sul mercato. L’imperfezione diventerebbe così unica e preziosa. I ragazzi che hanno aderito al progetto hanno dato sfogo alla loro fantasia e alla loro creatività donando unicità a un oggetto difettato.

Ad essere coinvolti sono stati circa centoventi studenti delle scuole medie superiori di Grottaglie (ISS Liceo Artistico “V. Calò”, Liceo Scientifico e Classico “G. Moscati”, IIS “Don Milani- Pertini”), coordinati dai docenti Piro Cosimo, Antonio Caramia e Vito Amico.
Il progetto, al di là dell’importante risvolto sociale, mira a coinvolgere gli studenti in un’azione di solidarietà e a sensibilizzare ragazzi e cittadini ai temi del riutilizzo creativo.

La mostra degli oggetti sarà allestita presso la sala espositiva l’Acchiatura, in Via Vittorio Emanuele II, 29 a Grottaglie, da sabato 21 a martedì 31 gennaio 2017. L’asta di beneficienza si svolgerà giovedì 26 gennaio alle ore 19. Domenica 29 gennaio 2017, alle ore 19, in Chiesa Madre, si terrà la consegna degli attestati ai ragazzi che hanno partecipato al progetto.

All’inaugurazione interverranno, tra gli altri, gli assessori comunali alla Cultura e alle Politiche Sociali, rispettivamente, Betty Dubla, e Marianna Annicchiarico, e la coordinatrice del progetto, Palma Cavallo.