Pubblicità in concessione a Google

“L’aggravarsi della crisi in Ucraina con l’annessione della regione del Donbass da parte dell’esercito russo preoccupa fortemente non solo noi occidentali ma tutto il mondo.

Pubblicità in concessione a Google

Si tratta di una crisi che non deve apparirci lontana visto che in queste ore, purtroppo, la Portaerei americana “Truman” e l’incrociatore russo “Ustinov” si fronteggiano nel Mar Jonio, proprio davanti al Golfo di Taranto mettendo in allarme i sistemi logistici e militari di Taranto e di Grottaglie.”

E’ quanto comunica in una nota il Partito Democratico di Grottaglie chiedendo un ordine del giorno del Consiglio Comunale contro la guerra in Ucraina.

“L’art. 11 della Costituzione della Repubblica Italiana, recita: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”;

La grave situazione sanitaria in cui siamo ancora immersi nonché l’aggravarsi della crisi russo-ucraina che avrà certamente anche risvolti economici per l’Europa e per l’Italia aprono scenari per il futuro che non ci fanno stare sereni.”

Segue la nota.

“Il Partito Democratico di Grottaglie, pertanto, attraverso i suoi Consiglieri comunali chiede che il Consiglio Comunale di Grottaglie, in rappresentanza di tutta la città, approvi un ordine del giorno per esprimere tutta la contrarietà del popolo grottagliese alla guerra in Ucraina, chiedendo che tutte le Istituzioni facciano quello che è di loro competenza per promuovere la Pace e la civile convivenza dei Popoli”.

Pubblicità in concessione a Google