PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

L’artigianato artistico simbolo del Made in Italy, patrimonio culturale unico e reale motore di uno sviluppo economico sostenibile, necessita oggi di un’ attenta politica di indirizzo diretta a sostenere il settore, partendo dalla formazione, punto cardine per un reale ricambio generazionale.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Questa, deve essere in grado di prevedere la trasmissione del “saper fare”, senza tralasciare innovazione e nuove tecnologie, ma nello stesso tempo deve fornire strumenti idonei a certificare le competenze acquisite, consapevoli che la nuova generazione di Maestri d’Arte, rappresenta l’unica possibile continuità per valorizzare il grande patrimonio italiano di cultura e bellezza, necessità vitale per il sistema economico e produttivo del nostro Paese.

E’ la fisiologica sintesi della Tavola Rotonda “Formazione e Mestieri d’Arte”, organizzata dal Mac, Mestieri d’Arte Contemporanei, in collaborazione con il Comune di Grottaglie, all’interno della suggestiva Sala degli Stemmi del Castello Episcopio, nel centro storico della Città delle ceramiche. Location più che idonea ad ospitare illustri relatori provenienti di diverse parti d’Italia, che si sono avvicendati nella illustrazione delle proprie esperienze professionali, adoperandosi, in taluni casi, come strumento e veicolo di aggiornamento sui nuovi e prossimi mezzi a favore di un percorso professionale sempre più proiettato verso la tanto agognata “Certificazione di Competenza” che potrà permettere ai giovani di questa Terra di possedere qualifiche universali e specifiche, al fine di dare continuità alla tradizione artistica locale, ma con una visione aggiornata e contestualizzata anche rispetto agli ultimi sistemi tecnologici, sempre più all’avanguardia.

«Una certificazione di competenze è oggi più che mai indispensabile per chi desidera recuperare e rinnovare la tradizione artigianale che tanto lustro ha dato a questo territorio. – Ha dichiarato il Sindaco Ciro Alabrese in apertura dei lavori, introdotto dalla Prof. Patrizia Maggia del Mac, Città di Studi di Biella, – Il passato- ha sottolineato – è sempre presente e, soprattutto, sempre più futuro, se guardato con occhi di rinnovamento produttivo e di nuove possibilità di impiego, che partono dalla formazione per approdare al riconoscimento del proprio sapere, che sappia coniugare manualità, creatività, tecnologia ed imprenditorialità

Diversi i Relatori che hanno voluto tracciare ai presenti, studenti del Liceo Artistico Calò compresi, il quadro attuale del mondo dell’artigianato e le sue prospettive, non più rinviabili, se si pensa, per esempio, alla manifattura come ad una strada in direzione del marketing, e dell’artigianato, in veste di nuova linfa per il sistema industriale nell’ambito di un contesto socio-economico.
Negli anni, hanno raccontato gli esperti alla Giornata di Studi, l’interesse verso l’artigianato e l’arte della ceramica in particolare, è andato sempre più affievolendosi, rischiando di veder perduto un patrimonio culturale di inestimabile valore. Attenzione che attualmente si sta cercando, invece, di recuperare e rivalutare, adeguando ai tempi questa ricchezza che, grazie a varie figure e strumenti di ultima generazione in grado di collegare mondo del lavoro e istituzioni pubbliche, potrebbe concretamente evitare lo spauracchio dei “cervelli in fuga”o, per dirla con le testuali parole del Prof. Gianfranco Cavaglià, già Docente di Tecnologia dell’Architettura al Politecnico di Torino, Sono le idee che devono camminare, non più le gambe…

I percorsi a disposizione sono diversi e molti ancora in via di perfezionamento, come le “Politiche Attive” proposte da Italia Lavoro e dal Ministero del Lavoro che, attraverso i suoi competenti rappresentanti, ha spiegato ai presenti l’iter da seguire per raggiungere questo obiettivo. Dicasi lo stesso per gli esperti della Regione Puglia (presente, tra i relatori, anche l’Assessore Regionale alla Formazione Sebastiano Leo), che hanno fatto specifico riferimento alla Piattaforma di Aggiornamento Permanente, all’interno del Portale Pugliese dedicato alla formazione professionale, utile a costruire un processo di integrazione massima tra domanda e offerta.
Presenti e partecipi al confronto, tra gli altri, anche il Sen. Stefano Collina, pres. AICC, Associazione Italiana Città della Ceramica e la Sen. Nicoletta Favero, della Comm.ne Lavoro.

Si conclude così un Tavolo di Lavoro organizzato dal Mac, Città di Studi di Biella, in collaborazione con l’Ass.to alla Cultura del Comune di Grottaglie, retto dalla Prof.ssa Maria Pia Ettorre, che, con la preziosa collaborazione della Direttrice del Museo delle Ceramiche, Dott.ssa Daniela De Vincentis, ha suggellato un imperdibile momento di riflessione, utile soprattutto a chi avverte forte l’identità artistica grottagliese e ambisce a valorizzarla oltre i confini locali, con uno sguardo che punta a traguardi concreti nel mondo del lavoro.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802