Nelson Mandela scriveva “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono. Lo sport può creare speranza, dove prima c’era solo disperazione. È più potente di qualunque governo nel rompere le barriere razziali. Lo sport ride in faccia ad ogni tipo di discriminazione”.

Questa citazione apre il comunicato congiunto degli assessori Marianna Annicchiarico e Vincenzo Quaranta, che spiegano come, ispirandosi a tali principi gli assessorati allo sport e alle politiche sociali in partnership con alcune associazioni locali hanno presentato a dicembre 2017 il progetto “Sport per tutti: insieme per crescere”.

Nel bollettino ufficiale regionale n.131, sono state rese pubbliche le graduatorie dei progetti ammessi a contributo e Grottaglie risulta essere, tra gli enti locali, l’unico comune vincitore per la provincia di Taranto con un finanziamento di 15.200 euro.

Il progetto – sottolineano l’Assessore alle politiche sociali e l’Assessore allo sport – sosterrà 90 ragazzi/e adolescenti e preadolescenti, italiani e stranieri, disabili e immigrati, in fascia di età 6-18 anni a rischio di devianza sociale e in contesti di particolare fragilità educativa mediante l’attività sportiva al fine di promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale, l’educazione allo sport, il benessere sociale e psicofisico dei minori coinvolti.

Grottaglie offre un ampio ventaglio di scelte di qualità in materia di sport attraverso l’operato delle numerose associazioni sportive presenti, già dimostratesi in passato particolarmente attive e attente nei confronti dei soggetti socialmente fragili per le quali l’attività sportiva diventa occasione di crescita e riscatto. In accordo con le finalità perseguite dalla Legge Regionale 33/2006, così come modificata dalla Legge 32/2012, il progetto intende garantire la promozione della pratica e della cultura sportiva, utilizzando la variegata offerta sportiva presente sul territorio comunale.

Inoltre – conclude il comunicato congiunto degli assessori Marianna Annicchiarico e Vincenzo Quaranta – si svilupperanno le competenze emotive, intellettive, relazionali e sociali di ogni singolo partecipante grazie a programmi d’intervento personalizzati integrando gli aspetti corporei, affettivi e cognitivi per favorire la crescita di ogni individuo. Un progetto pensato per i bambini che favorisca tra l’altro percorsi d’integrazione e l’inclusione sociale.”