(Archivio, auto in coda per Fantiano)
Pubblicità

“Apprendiamo dai giornali con profondo stupore del grave episodio che si è verificato presso la Cave di Fantiano sabato 28 luglio, in occasione del raduno di migliaia di ragazzini e ragazzine”. Il Partito Democratico di Grottaglie chiede formalmente all’Amministrazione Comunale spiegazioni su quanto accaduto durante l’evento in relazione alle misure di sicurezza previste.

PubblicitàPubblicità

Nella nota stampa diffusa dal Segretario Pd Grottaglie, Francesco Montedoro, si evidenziano le criticità che sarebbero emerse durante l’evento. Montedoro cita l’articolo pubblicato su un noto quotidiano locale.

“Secondo i presenti la capienza dell’area è stata abbondantemente superata, mancavano le vie di fuga in caso di emergenza e gli spazi riservati alla sosta e manovra dei mezzi di soccorso per prestare assistenza ai partecipanti in caso di criticità. Se si considera poi che alla manifestazione erano presenti cosi tante persone, la maggior parte delle quali bambini e ragazzi assiepati in massa nell’area delle cave, ci si può rendere ancor di più conto del rischio scampato”, continua la nota.

“A nulla valgono le giustificazioni del Sindaco D’Alò di non essere al corrente dei problemi legati alla manifestazione, né tantomeno le ultime sue esternazioni circa una regia occulta dietro la denuncia di tali mancanze e la tentata disinformazione su questi problemi. Con la superficialità e la dietrologia non si governa una città”, conclude il Segretario Pd Grottaglie.