Dopo il protocollo d’intesa firmato dall’Anci giovani e dall’Avis Puglia, Grottaglie si organizza per siglare un protocollo tra l’Avis – sezione comunale di Grottaglie e l’Anci, l’associazione che riunisce i comuni italiani.

L’obiettivo è promuovere la cultura della donazione del sangue anche negli amministratori locali.

A tal proposito, il consigliere comunale Massimo Zimbaro, in qualità di delegato Anci giovani Puglia, ha incontrato ufficialmente il presidente dell’Avis Grottaglie Giovanni Alfeo e il vicepresidente della stessa associazione Vito D’Amicis. Tra le iniziative, si pensa di programmare una giornata per la donazione del sangue in cui coinvolgere gli amministratori locali. L’incontro tra Zimbaro e i referenti Avis ha dato seguito alle indicazioni decise, a livello regionale, dal presidente di Anci giovani Gianluca Vurchio e dai responsabili dell’Avis pugliese. Il prossimo passo sarà organizzare in ogni provincia la giornata di donazione del sangue degli amministratori.

Il consigliere comunale Massimo Zimbaro ha dichiarato che “è importante strutturare nella cittadinanza la cultura della donazione. Donare il sangue è un esempio di partecipazione attiva, che bisogna promuovere, diffondere e far conoscere soprattutto a noi giovani amministratori. Questo tipo di iniziative sono utili proprio a questo e rinsaldano il legame tra la cittadinanza e il mondo del volontariato, nell’ottica del bene comune”.

I particolari della manifestazione in cui coinvolgere gli amministratori locali saranno comunicati in una nuova riunione del coordinamento regionale Anci.

Pubblicità