Si accende la questione relativa all’IMU sui Comparti C a Grottaglie. “E’ un’annosa e grave ingiustizia”, cosi il Comitato che difende e tutela i tartassati presenta l’incontro pubblico convocato per sabato 8 febbraio, alle ore 17, presso il Teatro Monticello.

Sabato incontro pubblico a Grottaglie

“Non è un congresso, cioè una discussione accademica sulle mere questioni di diritto tributario, né un summit politico. Sarà invece un incontro a cui daremo una forte connotazione “pratica”, ed in particolare:

– Testimonieremo la reale situazione, cioè la misura dell’ingiustizia che subiscono i proprietari dei Comparti C, dando la parola a coloro che in modo più drammatico ne subiscono le conseguenze;

– Individueremo le possibili soluzioni con il supporto dei tecnici e dei politici di ogni schieramento, perché per poter risolvere alla radice questa incresciosa vicenda occorre una preliminare disamina tecnica ma anche una pianificazione politica.

Il resto non apparterrà a questo incontro. Lo ribadiamo ancora una volta, non perseguiamo né intenti accademici né tanto meno di promozione politica. Noi abbiamo un grande problema che ci attanaglia e questo ci consente di restare coerenti e pragmatici, cioè saldamente aderenti al nostro unico intento: venir fuori da questa ingiustizia”.

Dichiarano dal Comitato. Sulla vicenda intanto è intervenuto anche il gruppo consiliare di Articolo Uno con una mozione presentata al presidente del Consiglio.

Articolo Uno presenta una mozione in Consiglio

“Da più di un anno l’argomento in oggetto, ha causato accese discussioni, istituzionali e non tra l’Amministrazione Comunale e numerosi cittadini organizzati in comitati, all’Ente sono state notificate recentemente, numerose sentenze tributarie intervenute sul contenzioso in oggetto inoltre l’Ente ha acquisito agli atti in data 27 giugno 2019 la relazione di consulenza tecnica peritale”, si legge nella mozione presentata dai consiglieri  Francesco Donatelli, Massimo Serio e Aurelio Marangella.

Allo scopo di favorire una risoluzione parziale della vicenda in oggetto,il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta Comunale:

sul piano fiscale e tributario:

  • a produrre un proposta di modifica delle tariffe IMU in oggetto;
  • ad applicare il vigente regolamento IMU, che, nella fattispecie, obbliga a procedere ad una differenziazione del valore delle aree fabbricabili  a seconda dell’esecutività o meno dello strumento urbanistico adottato e/o approvato;
  • ad intraprendere iniziative volte alla risoluzione del contenzioso derivante dagli accertamenti effettuati ed inviati per gli anni precedenti e prevenire ulteriori contenziosi derivanti dagli accertamenti non ancora inviati.
  • sul piano urbanistico:
  • a predisporre una proposta di delibera da approvare in  Consiglio Comunale avente ad oggetto “Approvazione criteri per la perimetrazione dei sottocomparti nelle zone “C”. Legge regionale 5/2010”.