“Prolungate assenze per malattia degli operatori, dichiarazioni di inidoneità all’espletamento delle mansioni e infortuni sul lavoro hanno portato ad una impossibilità di programmazione del servizio. Al fine di rendere più efficiente il servizio, rispondendo anche alle richieste avanzate dalla cittadinanza, e nelle more della definizione della procedura ad evidenza pubblica in fase di espletamento riguardo al nuovo servizio di raccolta differenziata, la giunta comunale ha deliberato, in data 9 luglio 2018, di impegnare la somma di € 45.000,00 al fine di potenziare il servizio di pulizia della città per il periodo compreso dal 16 luglio al 31 agosto 2018. I servizi potenziati sono quelli relativi allo spazzamento e lavaggio stradale”, è quanto comunica ai media Mariagrazia Chianura Assessore all’ambiente del Comune di Grottaglie intervenendo sulla situazione della pulizia delle strade.

Una situazione difficile, a cavallo di quello che sarà un cambiamento epocale per la città con il nuovo servizio di raccolta differenziata, alla quale è stata trovata soluzione affiancando al ridotto personale comunale un servizio a supporto per tutte le attività quotidiane. Con questo potenziamento potremo assicurare una città più pulita e accogliente”, aggiunge l’Assessore all’ambiente.

“Resta sempre un punto dolente: la diffusa inciviltà in città che spesso vanifica anche il lavoro degli operatori. Per migliorare il servizio di pulizia e dare valore all’impegno quotidiano ogni cittadino è chiamato alla collaborazione; i rifiuti devono essere inseriti sempre all’interno dei cassonetti, rispettando gli orari di conferimento per quanto riguarda la frazione di indifferenziato. Posizionare i rifiuti, anche se differenziati, al di fuori dei cassonetti significa non fare la raccolta differenziata, degradando al contempo l’aspetto della città e creando problemi igienico-sanitari come il proliferare dei ratti, costringendo l’ente a frequenti derattizzazioni straordinarie. Inoltre va ricordato che i rifiuti ingombranti possono essere ritirati, gratuitamente e a domicilio, dalla società Serveco prenotando il ritiro con una semplice telefonata. Abbandonare gli ingombranti per strada vuol dire aumentare il costo del servizio di igiene urbana”, dichiara Mariagrazia Chianura.

“Importante per un’amministrazione è la segnalazione del cittadino ma è altrettanto fondamentale utilizzare i canali giusti. È successo molte volte di intervenire su una “segnalazione social” rivelatasi non vera. Questa amministrazione ha fornito ai cittadini tutti gli strumenti, convenzionali e non, per poter tempestivamente segnalare un disservizio o problema. Sono attive due app per le segnalazioni, Riciclario e Decoro Urbano, che potrebbero essere utilizzate molto di più. I social network sono sicuramente un ottimo strumento di dialogo ma, se si vuole davvero la risoluzione dei problemi, non ci si può affidare a uno strumento di comunicazione qualsiasi. Un esempio di quanto l’utilizzare il giusto mezzo di comunicazione possa dare una risoluzione immediata del problema è il protocollo d’intesa con la società che si occupa della rimozione delle carcasse di animali. La società, da contratto, interviene entro due ore dalla segnalazione ma, se il cittadino utilizza i social network per comunicare con l’amministrazione, nessuno ufficialmente potrà dare riscontro. Per tutte le segnalazioni riguardanti i servizi di igiene urbana l’ufficio gestioni dirette è sempre a completa disposizione del cittadino”, informa l’Amministrazione.

“Il nostro obiettivo è quello di dare un’immagine diversa della città ma per fare ciò occorre necessariamente la collaborazione di tutti”, chiude la nota.