“Il COMITATO in difesa dell’Ospedale San Marco di Grottaglie, con grande rammarico, non sarà presente alla tavola rotonda di questa mattina. Le motivazioni, già illustrate ai cittadini del polo ionico e di Grottaglie, sono chiare e incontestabili. Abbiamo richiesto più volte il PIANO a scadenza modulata del ”MODELLO INNOVATIVO  della degenza riabilitativa e medicina interna”. Nonostante sollecitazioni, non abbiamo mai ricevuto una risposta”. E’ questa la premessa della contestazione del Comitato a difesa dell’Ospedale di Grottaglie da sempre impegnato a tenera alta l’attenzione sulle sorti del nosocomio San Marco.

“Nella Vostra presentazione dei temi congressuali  si parla di ”partecipazione attiva da parte dei cittadini, addirittura Co-progettisti”. Ma di quale progetto parliamo? Richiesto più volte, lo abbiamo atteso invano”, dichiarano dal Comitato.

“Vogliamo conoscere il crono programma del POC, la proposta programmata nei tempi e nei mezzi della integrazione struttura /territorio, i tempi e risorse per l’Ospedale di comunità, le risorse economiche e interventi sugli obiettivi finalizzati (facciamo riferimento alla delibera regionale) di gennaio”.