«Sento il dovere morale di chiedere scusa ai tanti malati oncologici di Taranto e agli operatori che garantivano il loro trasporto alle strutture sanitarie, scusa perché non sono riuscito a difendere a Bari i loro diritti dalla alterigia amministrativa della Giunta Vendola.» Lo dichiara in una nota Arnaldo Sala, consigliere Regionale di Forza Italia, aggiungendo: «Mi vergogno profondamente di essere un consigliere regionale di una Regione Puglia che, senza alcun pudore, utilizza il denaro dei contribuenti in attività che non creano nessun benefizio per la collettività, e di contro non trova poche decine di migliaia di euro per il trasporto dei malati oncologici tarantini, un servizio essenziale sia per assicurare loro dignità e il sacrosanto diritto alla salute, sia per garantire un minimo stipendio a tante famiglie in difficoltà.

E come spende invece Niky Vendola il denaro dei contribuenti pugliesi? Si chiede Arnaldo Sala – L’edizione on line de “Il Giornale” svela che la Regione Puglia, nell’ambito dell’iniziativa “Laboratori dal basso”, ha stanziato 35.000 euro per un progetto per la formazione degli “sciamani digitali del futuro”.
Secondo il dizionario Devoto Oli, lo sciamano è colui al quale alcune religioni “attribuiscono la capacità di comunicare con potenze superiori”.

A spese nostre i sessanta futuri sciamani, che hanno aderito al corso finanziato dalla Regione Puglia, da giovedì scorso saranno per due settimane dietro i banchi a Castrigliano de’ Greci, nel Salento, per farsi “istruire” da ventiquattro guru!

Secondo “Il Giornale” il programma del corso di formazione è serratissimo e, tra l’altro, insegnerà ai partecipanti a “leggere e scrivere attraverso il pensiero” e persino ad “accontentarsi di quello che si ha e a concorrere alla decrescita felice”.

E mentre spende per questo corso di formazione 35.000 euro, – rimarca Sala – naturalmente la Regione Puglia non trova 100.000 euro o poco più per il trasporto dei malati oncologici tarantini…

Sarebbe il caso che, insieme a me, – conclude Sala – chiedano scusa anche i consiglieri regionali tarantini che appoggiano l’Amministrazione Vendola a Bari e, soprattutto, chi siede nella Giunta Vendola…»